Diritto allo studio, comune di Palermo ed Ersu firmano protocollo

Immobiliare Max

Palermo, 10 gennaio – Un protocollo di intesa tra il Comune di Palermo e l’Ente regionale per il diritto allo studio universitario è stato siglato oggi pomeriggio, a Villa Niscemi, dal sindaco Leoluca Orlando e dal presidente dell’Ersu Palermo, Alberto Firenze. Alla cerimonia di firma ha partecipato, tra gli altri, anche Licia Romano, vice capo di gabinetto del Comune. Lo scopo dell’iniziativa, che segue la delibera della Giunta comunale adottata a dicembre, è quello di attivare nuove forme di collaborazione tra i due enti, in modo tale da ottimizzare le rispettive risorse e perseguire obiettivi comuni. Tra questi, attività culturali, divulgative, formative e istituzionali, volte alla crescita civile e culturale della comunità, anche mediante l’utilizzo congiunto delle rispettive proprietà immobiliari.

“Un momento importante – ha dichiarato il sindaco Orlando – che conferma da una parte la dimensione di Palermo come città universitaria e dall’altra l’esigenza di avere un rapporto di collaborazione istituzionale fra tutte le amministrazioni che lavorano con i giovani e che coinvolgono i giovani. Siamo stati da poco proclamati Capitale italiana dei giovani – ha concluso il sindaco – e questo è anche un modo per dare seguito a questo riconoscimento che per noi è un richiamo di responsabilità e di impegno”.

Grande apprezzamento è stato espresso anche da parte del presidente Alberto Firenze che ha ringraziato il sindaco e l’Amministrazione comunale per il lavoro svolto. “La nostra attività – ha dichiarato – è orientata a dare migliori opportunità ai giovani e alla popolazione studentesca, indipendentemente dai ruoli e dalle istituzioni, ma soprattutto costruendo una rete di collaborazioni”.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.