Piana degli Albanesi, microchip per gli amici a quattro zampe

In data 25 Ottobre presso i locali comunali il personale del distretto veterinario dell'ASP di Palermo provvederà all'apposizione del microchip

0

Piana degli Albanesi, 19 ottobre – In Italia ci sono ancora molti dubbi sul microchip per i cani: in molti, infatti, non sanno che è obbligatorio per legge e che tutela il cane da eventuali furti, abbandoni e smarrimenti. In data 25 Ottobre presso i locali comunali di Piana degli Albanesi il personale del distretto veterinario dell’ASP di Palermo provvederà all’apposizione del microchip.

Il microchip per cane sostituisce il tatuaggio e sono solo i cani ad avere una anagrafe regionale, istituita nel 1991, quindi non esiste un analogo per gatti ad esempio. Sarà possibile, dalle ore 9,00 alle 12,00 presso i locali del Comune in via G.Kastriota, adiacenti il distaccamento forestale inserire il chip al proprio cane, previsto dalla normativa vigente.

Non emette nessuna onda, ha all’interno un chip “leggibile” solo da veterinari abilitati, canili e Asl muniti di apposito lettore di microchip per cane. Ecco quindi che questo aggeggio “racconta” chi è il cane, attraverso un codice univoco di 15 cifre: le prime tre riguardano la casa produttrice, le successive dodici identificano univocamente il singolo animale. Il microchip per cani obbligatorio, per “magia” permette di risalire al nome e alla residenza del proprietario.

LASCIA UN COMMENTO