‘Ho tentato di rianimare mio cognato ma ho capito subito che sarebbe morto’

acqua park

Avevano trascorsa la serata di festa insieme a parenti e amici presso la pizzeria ” La Quercia” di Monreale in cui si stava festeggiando un diciottesimo compleanno di una parente. Salvatore Scariano, 47 anni, ha perso la vita davanti alla propria famiglia, la moglie e la figlioletta, la piccola Srianna, che si trovavano appena dietro l’uomo. La moglie teneva in braccio anche un bimbo di pochi mesi, l’ultimo arrivato della famiglia.

L’incidente, come riporta Repubblica, si è verificato a mezzanotte e mezza circa mentre Salvatore, un ingegnere palermitano, stava andando a prendere l’auto posteggiata sul margine destro della carreggiata. Troppo poca l’illuminazione della strada a pochi passi dalla una pizzeria per far accorgere all’automobilista alla guida di una Hyundai Santa Fè della presenza del pedone e per fare in tempo a frenare, centrandolo in pieno. Scariano è morto sul colpo.

“Ho tentato di rianimare mio cognato – racconta Pierluigi, fratello della moglie –  ma ho capito subito che sarebbe morto. Trasportava un passeggino e la moglie, qualche metro più indietro di lui, teneva il bambino in braccio. Per fortuna non era con lui”. La salma è stata portata alla camera mortuaria di Villa Sofia. La vittima abitava in via Aloi.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.