L’arcivescovo di Monreale, Mons. Pennisi, fa recapitare 52 buste della spesa agli operai che occupano la Sala Rossa

0
tusa big

Monreale, 12 marzo – Sono al 22esimo giorno di occupazione gli operai dell’Alto Belice Ambiente di Monreale. 23 persone continuano giorno e notte a tenere vivo il presidio per sensibilizzare l’opinione pubblica e le Istituzioni dinanzi al disagio che vivono con le loro famiglie.

Lamentano infatti la distanza, il solco, che si è creato tra loro e le istituzioni, tra le loro richieste finalizzate a conseguire tempi e termini certi per la ripresa dell’attività lavorativa e le risposte che, almeno quelle certe, tardano ad arrivare.

Questa mattina hanno però sentito il calore e la vicinanza delle Istituzioni, o almeno di una, la Chiesa di Monreale.

pennisi michele 21

Con loro piacevole sorpresa hanno avuto la visita di Don Giacomo Sgroi, segretario dell’Arcivescovo di Monreale, Mons. Michele Pennisi, che ha consegnato 52 buste di generi alimentari. Mons. Michele Pennisi già la scorsa settimana era stato in visita al presidio degli operai per ascoltare le loro richieste, conoscere direttamente le loro esigenze, toccare con mano le difficoltà economiche condivise da queste decine di famiglie monrealesi.

Oggi un primo gesto di solidarietà, un piccolo ma concreto aiuto a 26 famiglie per affrontare le difficoltà quotidiane, ma soprattutto un modo per non farli sentire soli, né tantomeno abbandonati dalla Chiesa di Monreale.

Un gesto molto apprezzato dagli ex dipendenti dell’ABA, che hanno mostrato riconoscenza per l’attenzione dimostrata da Mons. Pennisi nei loro confronti. “Per noi è un gesto molto significativo – dichiarano -, che testimonia come anche la Chiesa di Monreale condivida la nostra protesta”.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.