Scuola dell’infanzia di Pioppo. L’amministrazione decide di realizzare la ristrutturazione “in house”

Immobiliare Max
Salvo Lo Coco

L’Amministrazione Comunale di Monreale, con delibera di giunta, ha espresso la volontà di provvedere alla ristrutturazione della scuola dell’infanzia di Pioppo, utilizzando le risorse finanziarie disponibili grazie al contributo statale di € 80.000, in parte già erogato, da integrare, per quanto dovesse eventualmente occorrere, con fondi propri di bilancio e/o facendo ricorso a procedure di devoluzione di mutui già concessi dalla Cassa Depositi e Prestiti.

La giunta municipale ha così deliberato di recedere dalla convenzione stipulata in data 19 aprile 2013 con il Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche “Sicilia – Calabria”, ritenendo che le diverse attività tecniche, amministrative e procedurali relative alla realizzazione dell’iniziativa in argomento possono essere espletate dal personale del comune.

La scuola di 1° grado della frazione di Pioppo rientra tra quelle che avevano avuto accesso ad un finanziamento statale, finalizzato ad interventi di messa in sicurezza.

Con la delibera CIPE n. 6 del 20 gennaio 2012 era stato assegnato al comune di Monreale un importo di circa 80.000 euro. In seguito, ai fini dell’attuazione di tale intervento, era stato formalizzato, mediante la sottoscrizione di apposita convenzione, l’accordo tra il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Dipartimento per le Infrastrutture, gli Affari Generali ed il Personale – Direzione Generale per l’Edilizia Scolastica e per gli Interventi Speciali), il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e il comune di Monreale.

In seguito a deliberazione della Giunta Comunale risalente a marzo 2013, in data 19 aprile 2013 per l’attuazione dell’intervento era stata stipulata la convenzione in base alla quale l’Amministrazione Comunale aveva affidato al Provveditorato Interregionale alle Opere Pubbliche “Sicilia – Calabria” le funzioni di ‘stazione appaltante’.

La convenzione prevedeva, tra l’altro, che le prestazioni relative alla progettazione ed alla direzione dei lavori in oggetto, nonché le funzioni del responsabile unico del procedimento, sarebbero state espletate da personale tecnico in servizio presso il suddetto Provveditorato.

Con questo “atto di indirizzo” la giunta ha incaricato il dirigente dell’Area Pianificazione Gestione ed Assetto del Territorio, Maurizio Busacca, a procedere alla individuazione del soggetto al quale affidare l’incarico di R.U.P. per le fasi della progettazione, dell’affidamento e dell’esecuzione dell’intervento in oggetto, nonché il tecnico che dovrà valutare l’effettiva condizione statica dei solai di calpestio della struttura, se del caso mediante l’esecuzione di apposite “prove di carico”, e curare la progettazione dei lavori.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.