Alto Belice Ambiente. Un referendum tra i lavoratori prima della firma dell’accordo

Immobiliare Max

Monreale, 16 febbraio – E’ probabile che si arrivi all’accordo tra gli ex dipendenti dell’Alto Belice Ambiente e i sindaci dei 17 comuni soci dell’ABA, ma per avere la certezza si dovrà attendere mercoledì mattina. Giorno 18 infatti, tutti i lavoratori saranno chiamati ad esprimersi personalmente, tramite un referendum interno, sulla decisione di aderire o meno alla proposta contrattuale dei sindaci.

Questa mattina, presso il Dipartimento regionale ai Rifiuti, si è tenuto un incontro tra sindacati e primi cittadini per definire gli ultimi particolari del nuovo contratto. E sono stati sgombrati alcuni dubbi. La riduzione di livello da 5° a 4° e da 4° a 3° non interesserà solo gli amministrativi ma sarà estesa anche agli operativi.

Un’ulteriore limatura sulla retribuzione dei lavoratori che dovrà esser quantificata, prima di giungere alla firma.

Per domani mattina a tutti i lavoratori verrà fatto il calcolo sull’importo della busta paga alla luce del nuovo contratto. Sarà l’esperto del sindaco Capizzi, il dott. Antonio Maraventano, a rifare i calcoli. I sindacati hanno voluto che fossero i lavoratori ad esprimersi tramite apposito referendum, ma solamente dopo avere ottenuto piena consapevolezza delle loro future spettanze.

In caso di risultato positivo, mercoledì mattina si terrà il tavolo tra le parti sociali per giungere alla firma del contratto.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.