La solidarietà della CISL-FP ai lavoratori dell’ATO Palermo 2

acqua park

“Con grande preoccupazione e con la massima attenzione seguo, in questi giorni, le vicende che riguardano la gravissima crisi in cui si trovano i dipendenti della società “Alto Belice Ambiente s.p.a.”, dichiarata fallita dal Tribunale di Palermo. Conosco personalmente molti di questi lavoratori e li considero come colleghi- fratelli: non avrei mai voluto vederli in questa situazione, di cui certamente non sono responsabili.

Se la società d’ambito fosse stata gestita in maniera diversa e se gli amministratori comunali avessero affrontato per tempo e correttamente le problematiche della stessa, di sicuro oggi non ci troveremmo a dover assistere a questo sconfortante dramma, che sta colpendo in maniera pesantissima oltre 270 persone e quindi altrettante famiglie.

Le organizzazioni sindacali, non solo quella di cui faccio parte, sono impegnate a sostenere le sacrosante rivendicazioni dei dipendenti dell’ATO “Palermo 2” e per fare in modo che loro, tutti loro, possano aver garantita la sicurezza del posto di lavoro.

Il fallimento della società rispecchia il fallimento della politica, sia regionale che locale, che ha messo in ginocchio questi lavoratori, ai quali a nome della Cisl-Funzione Pubblica esprimo la mia solidarietà. E’ ancora possibile, comunque, salvare il salvabile: ma serve da parte di tutte le istituzioni pubbliche coinvolte un impegno straordinario, concreto e immediato per evitare il baratro.

A questi lavoratori è stato negato il diritto alla speranza. Ma chi uccide la speranza non deve restare impunito”. 

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.