Bolletta non pagata. Tagliata la luce alla scuola materna di fondo Pasqualino ad Aquino

acqua park
Salvo Lo Coco

Monreale, 22 gennaio – Ha fatto presto l’ENEL ad interrompere la fornitura di energia elettrica al plesso di fondo Pasqualino, ad Aquino, dell’istituto A. Veneziano di Monreale. Il comune non ha pagato in tempo la bolletta di novembre e, senza alcun preavviso, la società ha deciso di “staccare la luce”. Una decisione che ha creato non pochi disagi alle famiglie dei piccoli allievi.

Il plesso di Aquino è frequentato da circa 90 bambini, tra quelli della scuola materna del Veneziano e quelli, ospiti temporanei, del nido gestito dal comune.

L’assenza dell’elettricità di ieri ha comportato che non vi fosse luce nei locali, ma neanche acqua e riscaldamento. Per oggi i genitori sono stati invitati a non portare i bambini a scuola.

A breve però si dovrebbe tornare alla normalità. Ieri stesso il comune ha effettuato il pagamento di quanto in sospeso, e a breve dovrebbe essere riattivata la fornitura elettrica.

L’assessore alle strutture scolastiche, l’arch. Nadia Granà, considera molto grave il comportamento dell’ENEL: “La società ha causato un grave danno alle famiglie e l’interruzione di un pubblico servizio. Abbiamo chiesto come sia possibile l’interruzione di una fornitura in seguito ad un ritardo nel pagamento. Sembra che l’ENEL, dato che l’inadempienza del comune negli ultimi cinque anni si è più volte ripetuta, non invia più solleciti e stacca direttamente la luce”.

A breve però si dovrebbe tornare alla normalità. Ieri stesso il comune ha effettuato il pagamento di quanto in sospeso, ed in queste ore dovrebbe essere riattivata la fornitura elettrica.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.