Monreale: in arrivo circa 600 mila euro dal PAC III approvato dalla Giunta Regionale

0
tusa big

Monreale, 13 gennaio – Presentati questa mattina, dopo l’approvazione della delibera da parte della giunta comunale presieduta dal sindaco Piero Capizzi, 5 progetti per la riqualificazione e il recupero della città, all’interno del “PAC III -Nuove azioni, Programmi Integrati nelle Aree Urbane”, finanziato dall’Unione Europea.

Le istanze sono state presentate al Dipartimento delle Infrastrutture, della Mobilità e dei Trasporti – Servizio 7 Politiche Urbane ed abitative della Regione Siciliana. Il Piano di Azione e Coesione (PAC) III è stato approvato dalla Giunta Regionale e prevede interventi di riqualificazione urbana nei comuni superiori ai 30 mila abitanti. Pertanto sui 40 milioni di euro previsti in tutta la Sicilia per Monreale se ne prevedono circa 600 mila euro, seguendo il criterio dell’indirizzo programmatico.

Tra le 5 proposte progettuali presentate nell’ambito della programmazione 2014-2020 e predisposti dall’Ufficio Progettazione del Comune di Monreale vi sono: I lavori di riqualificazione ambientale del Quartiere “Ciambra”; I lavori di manutenzione straordinaria dei tetti e dei prospetti esterni del Complesso Monumentale Guglielmo II; Lavori di riqualificazione P.E.E.P (edilizia economia e popolare) della Frazione di Aquino, ed infine i lavori di riqualificazione della via Palermo e della Carrubbella, quartiere storico di Monreale dove sorgono prestigiosi monumenti, fra i quali la chiesa della Collegiata, edicole votive e altri edifici di interesse storico-artistico.

Per il sindaco Piero Capizzi, con questi progetti, si iniziano a gettare le basi per la riqualificazione e la valorizzazione del territorio monrealese, per lo sviluppo e la creazione di investimenti futuri. “Un nuovo modo di amministrare – ha dichiarato il sindaco Capizzi – rispetto al passato, dove si era caduti in un sonno profondo. La nostra volontà è quella di creare il vero sviluppo e la realizzazione di questi progetti ne è la piena conferma”.

“Un plauso – ha aggiunto il primo cittadino – all’architetto Nicolò Cangemi ed a tutto il suo staff dell’Ufficio Progettazione Comunale che lavorano con grande professionalità. Su di loro adesso graverà l’onere di riprendere il Piano regolatore Generale, dopo che per 5 anni era stato accantonato dall’amministrazione precedente, ingiustificatamente. In tal senso ho già dato le giuste direttive all’Ufficio del PRG”.

“Mi unisco al plauso del sindaco per lo staff dell’ufficio di Progettazione. La presentazione di questi progetti rappresenta una opportunità unica – ha concluso l’assessore ai Lavori Pubblici Nicola Taibi – che ci consentirà di valorizzare il nostro prezioso patrimonio artistico-culturale migliorando nello stesso tempo la qualità della vita dei nostri cittadini e creando un unicum che dia uniformità al territorio”. L’assessore Taibi ha anche annunciato che a breve saranno presentati altri progetti che stanno per essere definiti dal suo assessorato, per i quali sono già stati stanziati altri fondi comunitari, sempre con l’obiettivo di modernizzare la città”.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.