Monreale, arrestati Francesco e Angelo Corvaia per furto di energia e spaccio di droga

0
Immobiliare Max
dino Maranfusa

Mercoledì scorso, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Monreale hanno tratto in arresto Francesco Corvaia, classe 1969, e Angelo Corvaia, classe 1989, rispettivamente padre e figlio, entrambi volti noti alle Forze dell’ordine.

I Carabinieri si erano recati presso la loro abitazione alla ricerca di sostanze stupefacenti, insospettiti da uno strano via vai dall’abitazione del giovane. In seguito alla perquisizione, i Carabinieri hanno rinvenuto un totale di 9 dosi di hashish, per complessivi 14,5 grammi arrestando Angelo Corvaia con l’accusa di detenzione ai fini di spaccio.

Successivamente, i militari, insospettiti da un cavo di rame, sono riusciti, grazie all’ausilio dei tecnici E.N.E.L., a scoprire la realizzazione di un allaccio diretto alla rete elettrica pubblica. Per questo reato, oltre al figlio, è stato tratto in arresto anche il padre Francesco.

Su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, i due hanno atteso in regime di arresti domiciliari il rito direttissimo. In quella sede, il giudice ha condannato Francesco Corvaia a 5 mesi e 10 giorni di reclusione e a 200 euro di ammenda, mentre l’Angelo Corvaia, che si trovava già in regime di arresti domiciliari, ha avuto l’obbligo di dimora nel comune di Monreale. 

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.