Fallimento dell’Alto Belice Ambiente. Mancato versamento delle quote dei Comuni soci e assunzioni eccessive tra le principali cause

0
Elettorale Russo

Il decreto di fallimento emesso il 22 dicembre dal Tribunale civile di Palermo, Sezione IV Civile e Fallimentare, a firma del presidente Mauro Terranova, ha ribadito che lo stato di sofferenza della società risale alla fine del 2004, per il mancato versamento delle quote dei Comuni soci. Ciononostante, “non soltanto non s’è proceduto al recupero dei crediti, ma nel 2006 la società ha potenziato la struttura, passando da 120 a 244 dipendenti”. In seguito a successive assunzioni si è giunti ai 277 dipendenti attuali.

Il valore dell’attivo della società ammonterebbe a € 49.275.000,00, a fronte di un passivo di € 76.816.734,98.

E’ soprattutto perché, nel caso di società in liquidazione, lo stato di insolvenza sussiste quando l’attivo patrimoniale da liquidare non è sufficiente per il soddisfacimento integrale dei creditori sociali, che il Tribunale ha decretato il fallimento della società.

Grande preoccupazione per i 277 dipendenti della società, per i quali dal 16 gennaio 2015 si apre una fase di incertezza lavorativa.

Il liquidatore dell’Alto Belice Ambiente, l’avv. Roberto Terzo, assicura che il decreto verrà impugnato. Terzo spiega come, nonostante il fallimento, non siano stati posti i sigilli all’azienda, né sia previsto il licenziamento dei dipendenti. “E’ una situazione anomala. Questa società non svolge attività commerciale ma un servizio di pubblica utilità. Ho sempre sostenuto che possiede caratteristiche peculiari per cui non le si possono applicare le stesse procedure che valgono per le altre aziende che falliscono”.

Il decreto di fallimento non menziona i dipendenti. Secondo il liquidatore il loro futuro professionale dipenderà da quanto saranno celeri le procedure che porteranno alla piena operatività delle S.R.R. e degli ARO (Ambito di Raccolta Ottimale) e, soprattutto, se l’organico previsto nei piani di intervento dei singoli ARO consentirà l’assorbimento di tutti i lavoratori.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale