Poggio San Francesco, al via il congresso sui servizi socio-assistenziali

0
Elettorale Russo

Grande partecipazione di pubblico si è registrata stamane alla conferenza organizzata da “Euromanager Sanità” dal titolo: “L’Integrazione Socio-Sanitaria: Una svolta nelle politiche Socio-Sanitarie della Regione Siciliana”

I lavori sono stati aperti dal presidente dell’Euromanager Sanità Francesco Ruggeri che ha ringraziato i convegnisti ed i rappresentanti istituzionali intervenuti al dibattito.

Il Sindaco di Monreale Piero Capizzi ha portato il saluto dell’amministrazione ed ha voluto ringraziare gli organizzatori per aver affrontato una tematica così importante che riveste grande importanza per gli enti locali: “I servizi-socio sanitari e i servizi sociali,- ha dichiarato Capizzi – sono stati al centro della nostra attività, noi come comune abbiamo messo a disposizione i nostri servizi sociali e anche gli uffici del patrimonio per individuare strutture idonee a tali scopi. Anche la presenza della chiesa testimonia una particolare attenzione alle esigenze della collettività, ed è per questo che ringrazio in particolare il nostro arcivescovo monsignor Michele Pennisi”.

Per l’arcivescovo di Monreale Monsignor Michele Pennisi “Le diocesi della Conferenza episcopale siciliana di cui sono rappresentante si fanno promotrici delle problematiche che riguardano la salute. La centralità delle persone umane deve stare alla base della persona che deve essere considerata nella sua umanità. É necessaria una umanizzazione della medicina, bisogna prendersi cura della persona. É opportuno lavorare secondo i principi della sussidiarietà, organizzando l’assistenza secondo una ottica sociale, garantendo strutture accoglienti e di buon livello, bisogna creare una rete socio assistenziale. É necessario creare un percorso della salute dove la persona si sente assistita. Si pone anche il bisogno dell’assistenza spirituale per tutti i cittadini, vista in una ottica complessiva della persona umana”. L’arcivescovo Pennisi ha quindi chiesto che venga garantita l’assistenza religiosa nelle strutture sanitarie.

Il direttore generale dell’ASP 6 di Palermo Antonio Candela ha parlato del sistema del servizio sanitario nella provincia di Palermo sostenendo che tutte le strutture offrono una risposta, e che l’Azienda è sempre a disposizione del territorio per quanto riguarda l’integrazione socio-sanitaria. Alla conferenza hanno preso parte, fra gli altri, l’assessore comunale Pippo Lo Coco, il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Di Verde, il capogruppo di Alternativa civica Toti Gullo e il consigliere comunale Salvo Intravaia. 

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale