‘La notte dei pensieri’. Presentazione del volume di Salvino Caputo e Davide Parisi

0
tusa big

Monreale, 10 novembre – Sabato pomeriggio l’aula consiliare del comune di Monreale ha accolto la presentazione del libro scritto a quattro mani dai professori monrealesi Salvino Caputo e Davide Parisi.

“La notte dei pensieri” attraversa gli ultimi 900 anni di letteratura italiana, e lo fa adottando uno stile alquanto originale e suggestivo. Attraverso il dialogo, tra gli stessi autori e i grandi letterati, utilizzando la tecnica della “maieutica socratea”, in un lavoro di introspezione, si sviluppa un esame di coscienza alla ricerca della verità.

E’ una sorta di viaggio metaletterario, in cui il “vecchio” dialoga con il “nuovo”, il nostro passato storico, letterario, politico, con il nostro presente. Perché “Historia magistra vitae”.

Ad un’attenta lettura, il volume si trasforma in un manifesto politico, dove gli autori sconfessano e strappano la maschera alla cattiva politica contemporanea che, come nel passato, continua ad essere al soldo dei grandi potentati. I re, gli imperatori, le signorie, il papato ieri, le lobby economiche e finanziarie ma lo stesso Vaticano oggi. Ed è proprio il tema dell’ingerenza della Chiesa Cattolica nella vita politica italiana che, con Salvino Caputo, diventa una costante del libro, assieme a quello della gestione economica e sociale degli stati ed in particolar modo dell’Italia per mano di lobby economiche. “Il garzone fiorentino al soldo delle lobby” è la definizione che Caputo da al presidente del Consiglio, Matteo Renzi.

Davide Parisi, durante il dibattito, ha analizzato il sistema scolastico italiano che non permette ai giovani di innamorarsi e di comprendere appieno il pensiero sempre attuale degli intellettuali del passato. Manuali sterili e insegnanti troppo spesso incapaci non consentono agli studenti di comprendere come lo scrittore sia un interprete puntuale della società.

Ma sono anche le nuove forme di linguaggio e di poesia a rimanere ai margini della scuola. Ed il pensiero va ai testi di alcuni cantautori italiani, carichi di analisi profonde sulla società.

L’obiettivo del libro, spiega Parisi, è di mediare con i ragazzi un pensiero e una poetica non sempre facilmente comprensibili. Dal dialogo viene fuori il pensiero dei letterati, profondo, di carattere economico, politico, sociale, sul quale si fondano le loro opere. Il dialogo permette di contestualizzare questo pensiero con il momento attuale, e aiuta i ragazzi a riflettere sulla società contemporanea.

Il volume è in fondo un’analisi spietata della società del passato italiano ma soprattutto del presente. Gli autori lanciano un messaggio di speranza, alternativo al pessimismo di molti dei loro interlocutori del passato. La speranza che una società fondata sul primato della cultura possa essere guidata dagli intellettuali. L’utopia di una forma di governo, la logarchia, che guardi al benessere della collettività e non ad interessi particolari.

Il dibattito ha visto la partecipazione del sindaco Piero Capizzi, che, con la sua presenza, ha voluto mostrare come il sostegno ai progetti culturali sia al centro del suo programma, anche quando, come in quest’occasione, con i proponenti non c’è una grande sintonia di vedute.

Ospiti dell’evento l’on. Antonello Cracolici, deputato regionale del PD e la moglie, la dott.ssa Maria Fasolo, componente dell’esecutivo provinciale del PD. Invitati dall’amico fraterno Salvino Caputo a testimoniare il rapporto stretto tra politica e cultura, hanno offerto una riflessione sul necessario investimento che deve essere fatto sui patrimoni culturali, che, in un territorio ricco come il nostro, diventano necessariamente motori di un’economia sana. La cultura alla base della rinascita di una città e soprattutto della cittadinanza.

Durante l’incontro è stata presentata la “Libera Cattedra di Civiltà Siciliana”, un’associazione culturale fondata da Leonardo Sciascia, che ne era anche presidente. Il testimone è poi passato a Salvino Caputo, già vicepresidente, che assieme a Davide Parisi si propone di avviare una serie di iniziative culturali nella città di Monreale.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale