Un arsenale in casa, due arrestati

0
tusa big

MONREALE, 9 novembre – Nel pomeriggio del 4 novembre, i Carabinieri della Stazione di San Giuseppe Jato, nel corso di un controllo alla circolazione stradale hanno fermato Giovanni di Lorenzo, di 53 anni, volto già noto alle forze dell’ordine.

Di Lorenzo ha tentato di eludere il posto di controllo, ma i militari dell’Arma, lo hanno bloccato e, oltre a contestargli l’infrazione per guida senza patente, hanno proceduto alla perquisizione del veicolo, che si concludeva, poco dopo, con il rinvenimento di una pistola ad aria compressa modificata per sparare colpi cal. 7,65.

Per lui l’accusa è quella di porto e detenzione abusiva di arma da fuoco alterata. Quasi contestualmente i Carabinieri del N.O.R.M. di Monreale hanno proceduto alla perquisizione domiciliare presso l’abitazione di B. r..

I militari avevano il fondato sospetto di ritenere che fosse quello il posto dove Di Lorenzo aveva ritirato l’arma modificata e, quindi, dove era occultato il laboratorio per la costruzione e la modifica delle armi e munizioni. Infatti, bene occultate nell’appartamento, oltre ad una rivoltella e un tamburo per revolver, sono stati rinvenuti 649 proiettili di vario calibro tra cui 12, 7,65, 38 special e 44 magnum. Di queste ultime, molte erano state modificate artigianalmente. Inoltre, è stato rinvenuto tutto l’occorrente utile alla fabbricazione delle munizioni: una pressa per il confezionamento con i diversi adattatori per i vari calibri, bossoli, polvere, inneschi ed ogive. I reati imputatigli sono quelli di detenzione abusiva di armi e fabbricazione di esplosivi non riconosciuti. Il Magistrato, informato dei fatti, ha disposto che entrambi gli individui attendessero in regime custodiale in carcere la convalida del G.I.P., che è arrivata lasciando il Di Lorenzo in carcere e  l’armaiolo B. r. all’obbligo di firma in attesa delle fasi ulteriori del processo.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale