Pallavolo Maschile serie C. Termini vs Zagara Zuma: 3 – 0

0
Immobiliare Max

Non si è trattato di un buon inizio di stagione per la formazione maschile monrealese che ieri, per la prima volta, ha cominciato a misurarsi con le rivali della serie C maschile. La Zagara Zuma, della ASD Polisportiva Gica Sport di Carlo Giannetto, ha affrontato ieri pomeriggio la Polisportiva Atletica Termini, sul campo delle avversarie.

Dopo il primo set perso per 26 a 24 si era sperato in un equilibrio tra le due squadre e quindi sulla possibilità di ribaltare il risultato nei due set successivi. Invece la squadra di Termini Imerese ha prevalso con un punteggio di 25 a 14 al secondo set e di 25 a 17 nel terzo set.

Si tratta pur sempre dell’esordio della squadra monrealese in serie C, che servirà al tecnico Calo Giannetto a valutare la migliore strategia da mettere in campo.

“Non mi spiego i tanti errori commessi durante la partita. I ragazzi hanno sbagliato più volte la ricezione e l’attacco – spiega ai nostri microfoni il tecnico Giannetto – . Probabilmente ha giocato negativamente il fatto di trovarsi in un campo molto grande rispetto a quello in cui ci alleniamo. Per questo insisto nel chiedere che ci venga assegnato almeno un turno di allenamento nella palestra del Veneziano, dove giochiamo le partite in casa, le cui dimensioni si avvicinano a quelle dei palazzetti. Non mi aspettavo che i ragazzi subissero l’effetto psicologico della trasferta e di doversi confrontare contro una squadra che è stata ai vertici della serie C. Il primo set l’abbiamo perso per un soffio. Non so quale sarebbe stato l’esito della partita se l’avessimo vinto. Avremmo certamente avuto più coraggio nell’affrontare l’avversario”.

Sabato prossimo, 1 novembre, la Zagara Zuma dovrà confrontarsi in casa, presso il campo di pallavolo dell’I.C.S. A. Veneziano, contro la Arata Volley, reduce di una sonora sconfitta il 22 ottobre proprio con la Polisportiva Atletica Termini. Anche quella volta la squadra termitana aveva prevalso con un 3 – 0.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.