ATO: solo 2 gasoloni su 5 in uso, e il porta a porta procede a rilento

0
tusa big

Monreale, 16 ottobre – Dopo il rogo di questa notte, che ha preso di mira i rifiuti accumulatisi dinanzi la scuola elementare di Villaciambra, nelle prime ore del mattino è stato eseguito l’intervento di pulizia dagli operai dell’ATO PA2. “Abbiamo dovuto attendere alcune ore dopo l’operazione di spegnimento svolta dai vigili del fuoco – spiega il caposquadra Salvatore Naimi – dato che era necessario assicurarci che il fuoco non covasse ancora sotto i rifiuti. Avremmo messo in pericolo l’autocompattatore”.

Naimi ha diretto alle tre del mattino la rimozione dei rifiuti, effettuata con l’aiuto della ruspa, sia dinanzi la scuola elementare che presso fondo Mortillaro. L’intervento era previsto per ieri mattina, ma non è stato possibile per il furto delle batterie dagli autocompattatori (VEDI ARTICOLO). Nel pomeriggio l’officina che si occupa della manutenzione dei mezzi dell’ATO ha dotato gli autocompattatori delle batterie necessarie, rendendo così possibile l’intervento di questa mattina.

Naimi spiega che per il porta a porta a Villaciambra si dovrà ancora attendere. Infatti dei 5 gasoloni in dotazione all’ATO, due sono in manutenzione presso l’officina di S. Cipirello, uno è stato ritirato dalla ditta di noleggio per delle riparazioni e non ancora sostituito, uno è utilizzato per il territorio di Grisì, ed infine uno serve Monreale. “In mattinata arriva il mezzo da Grisì, scarica i rifiuti nell’autocompattatore e affianca il lavoro dell’altro mezzo per il territorio monrealese”.

Anche la coordinatrice operativa dell’ATO, la dott.ssa Antonella Romano, precisa come il ridotto numero di gasoloni e il furto delle batterie stia compromettendo la raccolta porta a porta svolta a Villaciambra, così come in altre zone del territorio, ed il lavoro di pulizia straordinaria del territorio bene avviato nell’ultimo mese: “Con soli due mezzi dobbiamo servire il vasto territorio monrealese”.

Da lunedì però il servizio dovrebbe tornare a regime, grazie al rientro dei due mezzi dall’officina. “Nei confronti della ditta di noleggio di un gasolone, che non ha provveduto alla sua sostituzione, provvederemo ad applicare le penali contrattuali previste – spiega la dott.ssa Romano – ma è chiaro che vi sono al momento dei disagi”.

La Romano spiega come sia difficile risolvere il problema della presenza di rifiuti ingombranti che molti cittadini incivili abbandonano per strada. Inoltre al momento non è prevista la raccolta dei vari rifiuti speciali sparsi per il territorio. La rimozione di copertoni piuttosto che di eternit non è prevista nell’appalto con l’ATO. Il comune ne dovrà appaltare la raccolta ad una società specializzata.

“Al momento abbiamo uno scarrabile già pieno di rifiuti ingombranti, che tornano indietro dalla discarica di Siculiana, e non possiamo smaltirli”.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale