Monreale riconfermata per la terza volta nel Consiglio di Presidenza dell’ICCN

0
acqua park

Sono terminati nella splendida cornice della Città di Isfahan – “La metà del Mondo”, come recita in persiano il suo nome – i lavori dell’Assemblea Generale ICCN del 2015.

Tra le decisioni prese dai 53 membri presenti all’Assemblea di particolare importanza la riconferma per i prossimi due anni di Monreale all’interno del Consiglio di Presidenza, che è l’organo di governo dell’organizzazione che ha sede in Corea del Sud.

La compagine siciliana si è arricchita anche della presenza della Città di Modica, della Fondazione Patrimonio UNESCO Sicilia e dell’Associazione NED.

“Siamo felici delle decisioni dell’Assemblea – ha dichiarato Natale Giordano, presente con Floriana Coppoletta in rappresentanza della Delegazione siciliana di cui hanno fatto parte anche le Città di Catania e di Noto – e non solo per la riconferma di Monreale nel Consiglio di Presidenza, posizione che terrà fino al 2016. A Monreale, infatti, è stata affidata la realizzazione del Terzo Festival del Patrimonio Culturale Immateriale UNESCO nel 2016. Da oggi Monreale e gli altri partner siciliani hanno sei mesi di tempo per preparare la proposta e trovare una parte di budget a copertura dei costi dell’iniziativa. Anche perché questo ci permetterebbe di dare seguito all’accordo intrapreso tra la Delegazione siciliana con la Città di Isfahan e con il Ministero della Cultura per la realizzazione in Sicilia, nel 2016 – parallelamente al Festival – della Settimana della Cultura Iraniana.”.

“E’ un’occasione unica – ha aggiunto Floriana Coppoletta – per promuovere le eccellenze del nostro territorio. Ospitare le delegazioni ufficiali di oltre cinquanta Città, con la presenza di circa 500 artisti per la realizzazione di una settimana di eventi legati alle identità territoriali e al patrimonio folkloristico, sarebbe una vetrina eccezionale per Monreale e per la Sicilia tutta. Adesso speriamo di essere all’altezza della sfida e di riuscire a organizzare il grande evento, che avrebbe una grande ricaduta in termini economici per gli operatori turistici della nostra Città. Sarebbe quindi, la prima occasione tangibile di sfruttare virtuosamente il marchio UNESCO, potendo inoltre presentare il Festival davanti alla vasta platea dell’EXPO 2015 di Milano”.

La Sicilia inoltre ha ottenuto il ruolo di Capofila per la realizzazione di un network di Università, cui hanno già aderito l’Università di Gangneung, Corea del Sud e di Isfahan, in Iran.

Il progetto sarà presentato e vagliato dalla prossima Assemblea Generale ICCN, che si terrà nel 2015 ad Algeri.

L’Assessore Nadia Olga Granà ha assicurato il pieno appoggio dell’Amministrazione della cittadina normanna guidata dal Sindaco Piero Capizzi.

“E’ intenzione dell’Amministrazione sfruttare tutte le occasioni che ci provengono per rilanciare l’economia attraverso processi virtuosi di sviluppo sostenibile e partecipato. Le politiche UNESCO ci danno l’opportunità di promuovere processi formativi di eccellenza e di attrarre intellettuali e ricercatori da tutto il Mondo. Contiamo che anche la Regione siciliana possa affiancare Monreale e gli altri partner siciliani nella realizzazione di questi importanti obiettivi” – ha concluso l’assessore Granà.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.