Cucina Vegana: INSALATA DI ALGHE

0
Immobiliare Max

Gatti che scappano e cani che mordono stanno soltanto preservando la loro natura e loro stessi, il loro essere animali per continuare ad esserlo senza rischiare che nessun essere umano possa maltrattarli, picchiarli, mangiarli.

Poi arriva un animale che si avvicina un po’ troppo, perché ci ha osservati e, convinto fossimo innocui, ha deciso di farsi conoscere.

Era un delfino e chi viveva vicino a lui lo conosceva bene, era bellissimo e grandi e piccini se ne innamoravano; purtroppo anche lui ha conosciuto noi, e lo ha fatto sulla propria pelle quando qualcuno ha deciso di macellarlo, proprio lì, mentre il delfino nuotava tranquillo.

Di lui sono rimasti pochi pezzi, quelli non commestibili, il resto è servito a placare la fame di qualcuno che ha deciso di mostrare a tutti la propria opera lasciando quel che rimaneva alla vista di tutti.

Spero che nessuna specie mai perda la capacità di conservare la propria bestiale aggressività, è troppo importante e non può essere perduta.

 INSALATA DI ALGHE

Ingredienti

Alghe (le trovate nei negozi di alimenti naturali o biologici, sceglietene di vari tipi, io di solito utilizzo le kombu, wakame e nori)

Peperoncino

Aceto

Salsa di soia

Olio

Sale

Zucchero

Mettete una manciata di alghe di vari tipi dentro un contenitore pieno d’acqua e lasciatele lì per 15 minuti in modo che si reidratino.

Quando avranno assunto una certa consistenza, fatele bollire dentro una pentola per 3-5 minuti.

Tiratele fuori dalla pentola e mettetele da parte a raffreddare; appena fredde aggiungete: 1 cucchiaino di peperoncino, 1 cucchiaino di aceto, 1 cucchiaino di salsa di soia, 1 cucchiaino d’olio, 1 cucchiaino di zucchero e un po’ di sale.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.