Le autolinee Giordano puntualizzano: l’intervento del Sindaco nei confronti dell’Assessorato del tutto inutile

0
Araba Fenice desk

Riceviamo e pubblichiamo la risposta dell’Azienda Autolinee Giordano alla notizia dell’imminente invio, da parte della Regione Sicilia, dei contributi dovuti per il primo trimestre 2014.

Le Autolinee hanno teso a puntualizzare quelli che sono, nella loro visione, i passaggi che hanno portato alla situazione attuale, allo stesso tempo rispondendo alle dichiarazioni del Sindaco di Monreale.

Da noi sentito in merito, Piero Capizzi ha voluto sedare sul nascere eventuali strascichi:

“Non voglio fare nessuna polemica in quanto non ritengo di essere in competizione con la società Autolinee Giordano.

Ciò che conta è che, come sono certo, queste somme, appena arriveranno nelle casse delle autolinee, verrano girate ai lavoratori, che da nove mesi sono senza stipendi.”

Ed ecco la nota delle Autolinee Giordano:

“In riferimento a quanto appreso oggi pomeriggio, sentiamo la necessità di chiarire alcuni punti

1) I mandati relativi al primo trimestre 2014, attesi  sia noi che da  tutte le altre Aziende operanti nel settore dei Servizi Urbani da più di 10 mesi, erano già in preparazione nella data di ieri così come comunicatoci dalla nostra associazione di categoria Anav, la quale il 09/10/2014 alle h. 12:34 ha inviato una mail a tutte le Aziende associate dove si confermava la notizia  che i mandati erano alla firma del Direttore Generale e che nella giornata di ieri stesso o al massimo nella giornata di oggi 10/10/2014  sarebbero stati mandati in Ragioneria.

Risulta pertanto evidente che l’intervento del Sindaco di Monreale nei confronti dei vertici dell’Assessorato di Via Notarbartolo è da ritenersi, ai fini della conclusione della vicenda, del tutto inutile.

2) Ammesso che il mandato sia emesso Martedi, i tempi per il relativo incasso, stante le pastoie  burocratiche che dovrà ancora affrontare, sono da stimare in almeno 10-15 giorni, fermo restando che la Regione Sicilia, alla fine dell’iter, abbia risorse sufficienti a pagare i 70 mandati relativi al primo trimestre 2014 per le Aziende che forniscono servizi urbani.

3) L’Azienda ha rispettato l’ impegno preso in Prefettura erogando un acconto di €. 1.000,00 ad ogni dipendente.

In quella sede l’Azienda si è impegnata, inoltre, a destinare l’incasso delle fatture emesse al Comune di Monreale e relative al servizio navette, interamente al pagamento delle retribuzioni pregresse. Con l’incasso del primo trimestre del 2014 si erogheranno le retribuzioni pregresse relative a tale periodo.

4) Risulta falso che la nostra Azienda non si sia prodigata nei confronti della precedente Amministrazione per ottenere il pagamento delle fatture sospese, ma come ben noto anche alla nuova Amministrazione, la cronica mancanza di liquidità, malgrado appunto i nostri solleciti, non ci ha consentito ancora di incassare fatture i cui termini di pagamento sono abbondantemente scaduti.

5) L’Azienda non ha mai preso accordi che implichino che la cifra proveniente dalla Regione sia girata ai dipendenti.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale