Monreale vola in Iran per il Festival del Patrimonio Culturale Immateriale

0
Araba Fenice desk

Si terrà nella splendida cornice di Isfahan, in Iran, dall’8 al 12 ottobre, il secondo Festival del Patrimonio Culturale Immateriale.

Il Festival è promosso dall’ICCN (Inter-City Cultural Cooperation Network), con sede a Gangneung in Corea del Sud. L’ICCN è una Organizzazione Non Governativa dell’UNESCO per il Patrimonio Culturale Immateriale.

Ad Isfahan si ritroveranno i membri del network, cui aderiscono oltre 50 città dei Cinque Continenti, con l’obiettivo di tutelare, promuovere e valorizzare il Patrimonio Culturale Intangibile dell’UNESCO.

Del network fanno parte anche i Comuni siciliani di Catania, di Modica, di Noto e di Monreale. Quest’ultima dal 2010 siede nel Consiglio di Presidenza, organo di governo.

E proprio nel Consiglio di Presidenza, che si terrà il 9 ottobre, saranno prese importanti decisioni.

I Comuni siciliani, rappresentati da Natale Giordano e Floriana Coppoletta, sono candidati ad ospitare la sede della Commissione Euromediterranea del network, e a promuovere insieme con le Università siciliane una Rete di Università del Mondo per la Valorizzazione del Patrimonio Identitario UNESCO sulla base del progetto pilota “Summer School su Management di Eventi Culturali e Artistici” realizzata a Modica lo scorso luglio.

Monreale quindi potrebbe avere dall’UNESCO un altro importante riconoscimento, oltre all’inserimento nella Lista del Patrimonio dell’Umanità, che sarà ufficializzato nel mese di giugno.

“Divenire Polo Universitario di Eccellenza e coordinare le attività delle Città Mediterranee del Network sarebbe per Monreale un ulteriore segno di crescita e riconoscimento internazionale – dichiara Nadia Olga  Granà, Assessore all’Istruzione della cittadina Normanna – e questo traguardo vogliamo condividerlo anche con le altre Città siciliane aderenti all’ICCN e il cui lavoro è coordinato da Natale Giordano e Floriana Coppoletta, consulenti per l’UNESCO del Comune di Monreale e delegati presso il CUNES, il Coordinamento dei Comuni UNESCO di Sicilia, che ha sede a Catania ed è presieduto dal Sindaco Enzo Bianco”.

“E’ frutto di un lungo lavoro iniziato nel 2008, come responsabile tecnico del COPPEM e proseguito negli anni, che trova un importante approdo oggi. Contiamo di portare a casa un prestigioso riconoscimento e di condividere con tutta la comunità monrealese processi di crescita e sviluppo” – afferma Natale Giordano alla vigilia della partenza per l’Iran.

“Sarebbe stata intenzione delle Città siciliane candidarsi anche alla realizzazione del terzo Festival che sarà realizzato nel 2016, ma la crisi economica non ci permette di presentarci con le migliori credenziali, anche perché competiamo con grandi Città come La Valletta e Kingston, la capitale giamaicana, ma non per questo ci sentiamo sconfitti in partenza.” – aggiunge Floriana Coppoletta.

Tra la fine di ottobre e il mese di novembre, con l’apporto dell’Assessorato regionale al Turismo, sarà organizzato un ciclo di seminari itineranti per le 4 Città, per la presentazione dei risultati e per la promozione delle eccellenze identitarie e del Patrimonio Immateriale siciliano.

Un biglietto da visita prestigioso in vista dell’EXPO 2015 di Milano e un ulteriore passo in avanti verso politiche di sviluppo sostenibile del nostro territorio.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale