I dipendenti Giordano portano le loro istanze in consiglio comunale

0
Immobiliare Max

Monreale, 2 Ottobre. Dopo l’incontro con il Sindaco di Monreale, Piero Capizzi, i lavoratori delle autolinee Giordano, senza stipendi da nove mesi circa, si sono recati in consiglio comunale per presentare le proprie istanze allo stesso.

Il consiglio comunale ha dato parola al dott. Governale, segretario della UIL, il quale ha esposto le ragioni che portano i lavoratori alla protesta. Il rappresentante sindacale, in particolare, ha chiesto che il Presidente del Consiglio proponga all’amministrazione di esitare tutti gli atti necessari a che il Comune paghi il dovuto alle autolinee Giordano, cosìcchè la stessa possa pagare i lavoratori.

Il Presidente del Consiglio Comunale, Giuseppe Di Verde, ha accolto l’invito, impegnandosi nella ricerca delle possibili soluzioni.

È stata poi la volta del consigliere Romanotto, il quale ha proposto d’inserire all’ordine del giorno del consiglio comunale, una discussione approfondita sulla situazione dei lavoratori della ditta Giordano.

“Perché il comune o il consiglio comunale, poco possono fare, ma quel poco lo devono fare.

L’amministrazione deve pagare i debiti che le autolinee giordano vantano, la politica deve chiedere ai suoi referenti regionali che vengano sbloccati i fondi”.

In favore dell’inserimento del punto all’ordine del giorno, ha parlato il consigliere comunale Toti Gullo, che ha posto l’accento sulle molteplici responsabilità in campo.

In primo luogo, quelle della regione Sicilia, che non corrisponde il dovuto, e poi quelle della società stessa, che non ha previsto l’eventualità di una carenza di fondi: “chi fa impresa”, ha dichiarato Gullo, “deve pur prevedere che ci possono essere dei momenti di stanca, e non può far cadere totalmente sulle spalle dei lavoratori il deficit dei pagamenti. È chiaro che il credito non può essere sopportato né solo dalla ditta, né solo dai lavoratori: però si inizi a riflettere.

Tutta la vicenda non può essere imputata al Comune di Monreale, come se il problema Giordano fosse colpa di questa o della precedente amministrazione.”

L’assessore Pippo Lo Coco, ha poi rassicurato i presenti riguardo l’impegno dell’amministrazione nell’attivazione di un tavolo di concertazione con i lavoratori. “Noi siamo certamente disponibili”, ha concluso Lo Coco “perché prima che amministratori, siamo anche noi lavoratori”.

Anche Costantini è intervenuto in merito, con un invito all’amministrazione comunale, affinché chiarisca ai lavoratori, che nessun collegamento vi è fra il mancato pagamento dei debiti da parte del Comune e le interrogazioni fatte in consiglio comunale riguardo la stessa autolinea.

Messa ai voti, la proposta del consigliere Romanotto è stata approvata dall’unanimità dei presenti, e la problematica sarà quindi argomento del prossimo consiglio comunale.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.