Monreale, oggi l’attesa visita del commissario UNESCO

0
tusa big

Monreale, 24 Settembre. Si è svolta oggi l’attesa visita del commissario UNESCO Martin Almagro, che preparerà una relazione da cui dipenderà la prosecuzione dell’iter utile all’inserimento del complesso monumentale monrealese fra i patrimoni dell’UNESCO, nel progetto che la vede unita a Cefalù e Palermo nel percorso arabo-normanno.

La visita della delegazione, iniziata nei giorni scorsi, si concluderà domani con la visione della cattedrale di Palermo.

Una città tirata a lucido per l’occasione ha accolto la delegazione, composta dal commissario Almagro, dalla dott.ssa Francesca Riccio, del Ministero dei beni culturali e dal Prof. Aurelio Angelini, presidente della fondazione UNESCO Sicilia e dal sovrintendente ai Beni culturali di Palermo dott.ssa Maria Elena Volpes.

Per il Comune di Monreale presenti il Sindaco Piero Capizzi, gli assessori Nadia Granà, Giuseppe Cangemi, Ignazio Zuccaro e Nicola Taibi, il responsabile cerimoniale Salvo Fasone, il funzionario tecnico Nicolò Cangemi, il Commissario Capo Mario Cusimano ed il Responsabile Ufficio Stampa Ina Modica.

Pareri positivi sulla visita, che ha riguardato soprattutto i monumenti principali della nostra città, fra cui naturalmente, il Duomo di Monreale ed il chiostro dei Benedettini.

Presente anche una nutrita schiera di rappresentanti della curia arcivescovile, l’Arcivescovo Mons. Michele Pennisi, il Presidente della Fabriceria e Vicario generale Monsignor Antonino Dolce, Monsignor. Nicola Gaglio ed il Segretario dell’Arcivescovo Don Giacomo Sgroi.

La dottoressa Volpes, nel sottolineare che nessun ostacolo sembra esservi alla positività della relazione finale, ha posto anche l’accento sul grande lavoro sinergico che ha portato alla risoluzioni delle criticità precedentemente segnalate dall’UNESCO, quali la presenza di rifiuti e le difficoltà legate ai collegamenti ed ai tempi di percorrenza.

Dello stesso tenore le dichiarazioni del direttore del progetto, Aurelio Angelini, che ha rilevato come la positività della candidatura sia ricollegabile anche all’unicità, all’autenticità ed al perfetto stato di conservazione dei monumenti in oggetto.

Angelini ha anche rimarcato come adesso sia compito di tutti i soggetti coinvolti ad iniziare dall’amministrazione comunale che già opera in tal senso, per continuare poi con commercianti e cittadini tutti, lavorare per migliorare la capacità d’attrazione del patrimonio, per fare in modo che la qualità della vita della nostra città raggiunga i livelli di bellezza del Duomo e del complesso monumentale.

Infine, per il Sindaco di Monreale, Piero Capizzi, l’esperienza della visita della delegazione UNESCO è stata una occasione storica, capace di dare un volto nuovo al centro storico della città ed a tutto il territorio.

Entrare a far parte della lista dei patrimoni dell’umanità sarà, sempre secondo Capizzi, “una grande occasione di crescita economica, sociale e turistica, darà nuovo impulso al tessuto produttivo e creerà grandi opportunità occupazionali. L’amministrazione e la comunità tutta deve essere impegnata”, ha concluso il Sindaco, “in questo cambiamento”.

Ricevi tutte le news
Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Acquapark Monreale
Acquapark Monreale