Prime conseguenze del consiglio comunale odierno sul bilancio di previsione 2013: il consigliere Mario Caputo chiede un accesso ispettivo

0
acqua park

Monreale, 27 Dicembre. A seguito del consiglio comunale svoltosi stamane, in cui era in discussione il bilancio preventivo 2013 dello stesso Comune, il consigliere comunale di Forza Italia Mario Caputo, ha reso noti i fatti ivi svoltisi alla Corte dei conti, all’assessorato regionale autonomie locali e al Prefetto di Palermo, “al fine della adozione dei provvedimenti di legge”.

Nella lettera inviata alle stesse autorità, e per conoscenza al segretario generale ed al presidente del consiglio comunale di Monreale, Caputo riassume le istanze presentate durante il suo intervento allo stesso consiglio comunale, soffermandosi sulle presunte mancanze della delibera presentata dall’amministrazione monrealese, che non conteneva “la relazione della Corte dei Conti che aveva espresso valutazioni di rilevante importanza in ordine alla situazione finanziaria dell’Ente.”

Lo stesso, ha poi affermato che “ha destato molta preoccupazione la pubblica affermazione del Sindaco di Monreale Avv. Filippo Di Matteo che in caso di esito favorevole del voto sulla pregiudiziale e conseguentemente di un voto sfavorevole da parte del Consiglio, avrebbe consegnato materialmente gli atti finanziari ai Magistrati Contabili e alla Procura della Repubblica.”

Secondo Caputo, il consiglio comunale, date queste omissioni, non è stato messo nelle condizioni “di avere piena conoscenza dei documenti che necessariamente devono accompagnare il Bilancio”.

Le richieste del consigliere comunale sono rivolte sia agli organi competenti perché attuino un accesso ispettivo agli atti, che al Presidente del consiglio comunale Alberto Arcidiacono, affinché non sottoponga “al voto del Consiglio il Bilancio se dovesse ancora risultare l’atto amministrativo privo dei documenti previsti dalla legge, a tutela della regolarità delle procedure e per garantire il lavoro e il ruolo del consiglio comunale. Analoga richiesta è formalmente rivolta al Segretario Generale del Comune.”

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.