Botta e risposta fra il M5S Monreale e l’Avvocato Piero Capizzi

0
Immobiliare Max

Monreale, 18 Dicembre. Il Movimento 5 Stelle Monreale ha diffuso oggi in rete una nota in cui critica l’Avv. Piero Capizzi per le dichiarazioni rilasciate in seguito all’esposto presentato dal M5S stesso contro l’affissione abusiva dei suoi manifesti elettorali.

Rammaricandosi per i toni usati nei confronti del M5S, non corrispondenti ad un uguale fervore nel “chiedere pubblicamente scusa a tutti i Monrealesi per il nocumento ed il degrado urbano a tutti arrecato”, gli attivisti imputano allo stesso Capizzi, di aver dichiarato il falso, in quelle dichiarazioni, in almeno tre punti:

“- Le dichiarazioni di Capizzi non corrispondono al vero quando sostiene di aver fatto rimuovere subito i manifesti che non erano stati posizionati in maniera adeguata (nostro malgrado ancora oggi sono visibili a tutti i manifesti affissi su facciate di Chiese,
cancelli d’ingresso di scuole, armadi telefonici e di comando semaforo, etc.).
Le dichiarazioni di Capizzi non corrispondono al vero quando afferma di non conoscere gli attivisti del Movimento 5 Stelle (avrà forse dimenticato di essersi soffermato, per ben due volte, presso i nostri Banchetti Informativi provvedendo tra l’altro ad invitarci personalmente alla presentazione della sua candidatura?).
Appaiono anche inverosimili le dichiarazioni di Capizzi quando asserisce di avere pagato “degli oneri” per le affissioni. Qualora, nelle more delle risultanze degli accertamenti in corso (ad opera degli organi preposti), volesse fugare ogni dubbio, potrebbe sempre esibire le prove documentali di quanto asserito a mezzo stampa.”

Queste le dichiarazioni testuali del M5S, a cui l’avvocato e consigliere Piero Capizzi risponde puntualmente:

“Purtroppo non mi sono occupato personalmente dell’affissione, ma sono pronto a pagare le sanzione dovute, nell’ipotesi in cui dovesse essere accertata la pubblicizzazione fuori dagli spazi consentiti.

Nessuno ha detto di non conoscere gli attivisti del M5S: li ho soltanto invitati ad un confronto pubblico ed a presentarsi alla città, così come li avevo precedentemente invitati a partecipare alla presentazione della lista Alternativa Civica.

Che mi si dia del bugiardo lo ritengo fuori luogo. Con riguardo al problema del pagamento dei diritti dell’affissione, invito il M5S ad aggiornarsi, anziché diffondere notizie non corrispondenti al vero.”

Il consigliere Capizzi ci ha esibito la richiesta di autorizzazione per l’affissione dei manifesti e la ricevuta di avvenuto pagamento in favore del Comune di Monreale, entrambe effettuate in data 6 Dicembre c.a.. Attendiamo di vedere il rilascio dell’autorizzazione da parte del Comune.

Una questione che sembra ancora aperta, insomma, e che seguiremo per tenervi aggiornati sugli ulteriori sviluppi.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.