Siglato l’accordo di rete per la Costituzione della R.E.P

0
Immobiliare Max

Presenti alla prima riunione del 5 dicembre, le parrocchie, l’Ente Locale, gli istituti D’Aleo/Basile, gli I.C. Morvillo, Antonio Veneziano, Monreale II e il I Circolo, il terzo settore e l’osservatorio di area distretto 11 nelle persone delle psicopedagogiste Marisa Smiraglia e Mariastella Guarino.

La dirigente Chiara Di Prima dà il benvenuto affermando di aver aderito alla proposta della costituzione della R.E.P., da parte delle operatrici psicopedagogiche afferenti all’Osservatorio contro la dispersione, con grande entusiasmo e con grande fiducia. “La volontà di costituire la R.E.P. sul territorio di Monreale ci permetterà di lavorare contro la dispersione scolastica intesa non solo come abbandono, ma anche come frequenza saltuaria, irregolare e anche virtuale, non partecipata, non attiva”, afferma la Di Prima.

Sarina IngrassiaTutti i progetti per i minori devono passare attraverso la scuola che è un punto di riferimento per tutti, dalla scuola passano tutti”e continua evidenziando quali siano le attuali problematiche che in parte impediscono e inficiano la regolare frequenza degli alunni, riconducendole anche ad un cattivo uso degli strumenti informatici. “Videogames, chat e TV sono spesso troppo presenti nelle famiglie anche più disagiate, manca il controllo dei genitori per un uso ‘sano’ di questi strumenti” e conclude proponendo l’istituzione di un servizio domiciliare e di operatori di strada.

L’assessore Giangreco evidenzia l’importanza della sensibilizzazione dei bambini alla frequenza scolastica, “ma prima bisognerà riprenderli nella nostra rete”, continua, consapevole dell’esiguità dei fondi e delle risorse umane che dovranno essere distaccate per il “funzionamento” della Rete; fa riferimento al bando “Fondazione per il Sud” volto al sostegno dei giovani e alla dispersione scolastica per ampliare l’offerta formativa; a questo proposito, afferma di aver emanato un comunicato per tutte le scuole e per tutte le associazioni rimandando ad un tavolo comune la discussione di questo “bando” che prevede cospicui finanziamenti. Il vicecomandante dei vigili urbani, Mario Cusimano, evidenzia l’importanza di cooptare nella R.E.P. anche le scuole di Grisi che, nonostante sia frazione di Monreale, rientra in un altro distretto scolastico.

Le psicopedagogiste Marisa Smiraglia e Mariastella Guarino confermano l’importanza del servizio sociale e del consultorio, servizi che, conoscendo le famiglie con grande disagio, possono intervenire anche prima che i bambini arrivino a scuola, ipotizzando dunque la progettazione di azioni di prevenzione e proponendo una seria mappatura delle assenze, dell’abbandono e della frequenza irregolare per attivare interventi successivi. Chiara Di Prima evidenzia come la scuola si stia attrezzando per arginare il fenomeno della Dispersione scolastica, mettendo in campo tutte le risorse umane e materiali utili e disponibili. Tra le altre cose, “Ogni scuola distribuisce, già dal mese di settembre, una scheda di rilevazione delle assenze per ogni classe”, afferma la Di Prima, così come avviene in tutte le scuole “e i docenti, ogni giorno, segnano le assenze su queste schede, oltre che sul registro di classe. Le assenze, entro il 3 di ogni mese, vengono rilevate su schede riassuntive mensili, raccolte da un referente per scuola. E conclude affermando: Dobbiamo attirare i bambini in aula, devono essere loro a chiedere ai genitori di essere accompagnati a scuola” e auspica che si lavori, tutti insieme, non solo su protocolli, ma soprattutto su uno “stile condiviso”.

 

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.