Mario Caputo (FI) chiede una verifica del rispetto della convenzione con gli espositori del Mercatino di Natale

0
Immobiliare Max

Sembra volere stemperare i toni della polemica il consigliere Mario Caputo, in una lettera indirizzata al sindaco Di Matteo, nella quale chiede dei chiarimenti inerenti la gestione del mercatino di Natale in Piazza Guglielmo, e la verifica del rispetto della convenzione. Tra il due e il tre dicembre sull’argomento c’era stato un botta e risposta tra i due amministratori. Nel motivare la correttezza della procedura di assegnazione degli stand, il sindaco Di Matteo aveva voluto sottolineare come Caputo fosse sempre stato assente alle manifestazioni organizzate da e a beneficio del comune di Monreale.

“Premetto che ho molto apprezzato l’iniziativa adottata dall’amministrazione – scrive Caputo – finalizzata a creare un clima natalizio e un punto di attrazione per i turisti. Ed in tal senso mi sono attivato per coinvolgere amici e colleghi invitandoli a visitare la mostra natalizia. Caputo conferma però le sue perplessità sulla “decisione adottata dall’amministrazione comunale di esentare gli organizzatori e gli espositori dal pagamento della tassa per l’occupazione del suolo pubblico”. Secondo il consigliere comunale questa tassa avrebbe “scoraggiato numerosi commercianti e operatori locali dal realizzare iniziative proprio nell’impossibilità si sostenere il costo per l’utilizzo del suolo pubblico. E -prosegue Caputo – non Le nascondo, per correttezza, che ho avuto perplessità in merito alla scelta adottata nella sua ordinanza di esonerare dal pagamento gli operatori che in questo momento espongono negli stand di Piazza Guglielmo”.

Toni decisamente meno forti di quelli usati nel precedente comunicato. “Nel confermarLe il mio apprezzamento” conclude Caputo, che chiede agli uffici comunali che venga fatta una verifica sul rispetto della convenzione “nella parte che prevede che il consumo di energia elettrica sia a carico degli espositori e, in particolare per un problema di rispetto per i nostri operatori commerciali, che anche per questa manifestazione venga corrisposto al comune il pagamento del suolo pubblico e delle altre imposte collegate”.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.