Meno 6 alle elezioni!

0
tusa big

Più ci avviciniamo e più notizie girano online. E sicuramente i nostri candidati hanno capito che questa campagna elettorale ha uno strumento in più: i socialnetwork.
Post, hastag, tag e foto fioccano in continuazione soprattutto su Facebook. Si iscrivono candidati, richiedono amicizie a chiunque e cominciano a pubblicare il loro logo, aforismi, attacchi, ecc…#beddhamatri.
Ma incominciamo a parlare di quello è accaduto in questo mese trascorso.
Il Partito Democratico con il suo candidato Sindaco Vittorio Di Salvo e il Segretario di Partito Toti Zuccaro, lanciano una proposta: apriamo un casinò a Monreale. Wuau! Che ideona!
Legalizzare un posto dove rinchiudere tutti quelli che ci vogliono entrare! Uomini, donne e umanoidi, di destra di sinistra di centro e a trecentosessanta gradi, onesti disonesti e quaquaraquà, ricchi poveri e pirocchi arrinisciuti. Insomma c’è posto per tutti. Un casino con l’accento “rafforzativo”.
L’attuale Sindaco, candidato a Sindaco, Filippo Di Matteo, meravigliato per non averci pensato lui, asseconda l’idea di un casinò a Monreale. 
Ma il Sindaco Di Matteo in questi ultimi giorni è stato protagonista di altre due particolari notizie: una buona e una brutta. La prima notizia è che viene ricevuto dal Papa; probabilmente avrà chiesto se conviene allinearsi con Berlusconi o con Alfano, ma di certo avrà raccontato il miracolo del bimbo che è ritornato a camminare e avrà raccontato anche del miracolo che dopo 5 anni è ancora Sindaco. La seconda notizia, quella “brutta”, è che il suo GiovaneAssessoreCavalieredellaRepubblica Marco Intravaia lascia la giunta comunale… si accorge dopo quasi 5 anni che il Sindaco è “politicamente” arcaico (le virgolette sono nel punto giusto). 
Cosa farà adesso Intravaia? C’è chi dice che “Si candiderà con un altro Sindaco”, c’è chi dice che “Si candiderà a Sindaco” e c’è chi dice “Ma cu è Intravaia?”. Insomma esce dal portone e forse rientrerà dalla porta. Vedremo nei prossimi mesi.
Un altro candidato è Piero Capizzi con la sua lista “Alternativa Civica” di area, dichiara lui, centro sinistra. Si vocifera però che all’interno delle sue liste ci siano candidati che hanno fatto parte del PDL e dell’UDC… insomma un’area di centro sinistra simile a quella nazionale. Presenterà la sua candidatura e le sue liste Sabato 14 Dicembre, una data giusta per far salire ancora di più, dopo le arancine del giorno prima, “l’acito” ad alcuni politici monrealesi del “centro sinistra” ufficiale. AC, che sta a significare Alternativa Civica e non avanti Cristo, sembra esser una “potenza” elettorale, tanti ne parlano, anche se non se ne conoscono i contenuti e i programmi … e se vogliamo dirla tutta anche senza conoscere la faccia del Candidato Sindaco.

Arcidiaco-NO o Arcidiaco-SI?!?!…SI, è arrivata la presentazione ufficiale di Alberto Arcidiacono. Anche lui si stacca dall’attuale maggioranza pur rimanendo Presidente del Consiglio Comunale. Con il suo ciuffo “folle”, senza cravatta e anche senza location sicura, apre il suo discorso così dicendo: “Io ho un sogno…” e poi ritorna a dormire. Dice che fa parte di un gruppo “folle”, speriamo che non sia più folle dell’aumento Tarsu, delle chiusure delle scuole senza motivo, ecc… 
Alla sua presentazione tante figure istituzionale di vari livelli, livellati tutti verso l’uomo capelluto, figure non sempre presenti nel territorio ma presenti a questo evento.
Il movimento cinque stelle continua ad esser presente in questa campagna elettorale. Si occupano di rifiuti e fanno chiedere al Presidente regionale della commissione territorio e ambiente i costi dell’ATO2, chiedono cosa accade dentro quei bilanci, ma sanno benissimo che non troveranno imbrogli o sprechi economici perchè l’ATOlgono tutta la spazzatura per strada. Si lamentano dei trasporti pubblici: e la Giordano, e l’orario, e l’Amat, e la fermata, e Di Matteo, e Orlando…e accattativilla una macchina per scendere a Palermo!!!
Finisce qui questa puntata di risate elettorali… avete riso o non avete riso? avete pasta o non avete pasta? Non lo so. So solo che ci rivediamo il prossimo mese.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.