Di Matteo: “Sicuramente il sig. Intravaia con questa sua maldestra mossa politica vorrà tentare altre fortune”

0
Immobiliare Max

Nella replica di Di Matteo alle dimissioni di Intravaia dalla giunta traspare molto stupore. Ma il primo cittadino monrealese si sente anche tradito dall’ex collaboratore, nel quale intravede della malafede.

“Apprendo con stupore dai quotidiani on line locali – dichiara Di Matteo – che l’assessore Intravaia si è dimesso, quando sino ieri votava favorevolmente in giunta tutti i provvedimenti a lui sottoposti, nonostante io avessi già revocato l’ordinanza da lui citata.

Tutto questo lascia presagire che quella dell’ordinanza sia solo una scusa per approdare ad altri lidi. In merito all’ordinanza in questione voglio precisare che il signor Intravaia ha violato 2 norme: la prima, la più importante, di carattere umano non comunicando né a me né alla giunta la sua volontà di interdire al traffico le 2 piazze, l’altra di carattere giuridico legale, sottoscrivendo una ordinanza che, come egli sicuramente saprà, è di esclusiva competenza del sindaco. Tutto ciò si è verificato nonostante l’assessore Intravaia nei giorni precedenti abbia partecipato alle riunioni di giunta incontrandoci ripetutamente. L’avere sottoscritto l’ordinanza il giorno in cui ero assente è la prova provata della malafede che ha animato l’assessore nel sottoscrivere l’atto“.

La giunta fa quadrato intorno al sindaco: ”Non è vero che l’assessore sia stato ostacolato dal sindaco o da noi componenti, e ci fa specie sentire queste affermazioni proprio a pochi mesi dal rinnovo delle cariche“.

“Probabilmente – sospetta Di Matteo – il sig. Intravaia, già baciato dalla fortuna in occasione della sua nomina ad assessore, con questa sua maldestra mossa politica, che tenderà a qualificarlo, sicuramente vorrà tentare altre fortune“.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.