TARES, approvato a maggioranza il regolamento sul tributo su rifiuti e servizi (Vedi allegato)

0
Immobiliare Max

MONREALE – Stamani il Consiglio Comunale con 16 voti favorevoli 6 voti contrari e 2 astenuti ha approvato il Regolamento per la disciplina del Tributo sui Rifiuti e sui Servizi (TARES).

La votazione del punto all’ordine del giorno è ripresa dopo che, durante la seduta di ieri, era stata rimandata per mancanza del numero legale ed in seguito ad un acceso dibattito tra alcuni consiglieri.

Il tributo, prevede il regolamento, è destinato alla copertura dei costi relativi al servizio di gestione dei rifiuti urbani e dei rifiuti assimilati avviati allo smaltimento e dei costi relativi ai servizi comunali indivisibili come illuminazione pubblica, verde pubblico e sicurezza.

Oltre a prevedere quali sono i locali sottoposti o no al tributo, il regolamento appena approvato chiarisce che la TARES deve garantire la copertura di tutti i costi relativi agli investimenti per le opere ed ai relativi ammortamenti, nonché di tutti i costi d’esercizio del servizio di gestione dei rifiuti, i costi per il servizio di spazzamento e lavaggio delle strade pubbliche.

La determinazione delle tariffe è effettuata annualmente dal Consiglio Comunale entro il termine fissato da norme statali per l’approvazione del bilancio di previsione.

In particolare la quota fissa della tariffa per le utenze domestiche è determinata applicando alla superficie dell’alloggio e dei locali che ne costituiscono pertinenza le tariffe per unità di superficie parametrate al numero degli occupanti. La quota variabile della tariffa per le utenze domestiche è determinata invece in relazione al numero degli occupanti.

Sono previste inoltre riduzioni che, ricordiamo, devono essere appositamente richieste dal soggetto passivo con la presentazione di una dichiarazione. A titolo di esempio, se il punto di raccolta dista da 1 a 2 km dall’abitazione, il tributo verrà calcolato in misura del 60%.

In caso di mancato svolgimento del servizio di gestione dei rifiuti o di effettuazione dello stesso il tributo è dovuto dai contribuenti coinvolti in misura massima del 20% del tributo.

Riduzioni anche per chi effettua regolarmente la raccolta differenziata. Per le utenze domestiche che effettuano il conferimento di almeno 100 kg in un anno di rifiuti differenziati, presso le isole ecologiche/eco-centri, è prevista la riduzione della sola quota variabile del tributo del 10% ed aumenta del 2% ogni 20kg aggiuntivi fino ad arrivare ad una riduzione del 30%. Per chi pratica il compostaggio dei rifiuti organici inoltre, è prevista una riduzione del 20 % della quota variabile della tariffa del tributo.

Previste riduzioni anche per le utenze non domestiche.

Per l’anno 2013, il versamento del tributo avverrà, per le utenze domestiche, in 4 rate aventi le seguenti scadenze:

— rata 1: 31/10/2013

— rata 2: 16/12/2013

— rata 3: 28/02/2014

— rata 4: 30/04/2014

per le utenze non domestiche in 2 rate aventi le seguenti scadenze:

— rata 1: 16/12/2013

— rata 2: 30/04/2014

Per l’anno 2014, Il versamento del tributo avverrà in 4 rate aventi le seguenti scadenze:

— rata 1: 30/06/2014

— rata 2: 31/08/2014

— rata 3: 31/10/2014

— rata 4: 31/12/2014

 

regolamento_tares.pdf

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.