Inaugurata ieri, al museo diocesano, la mostra “Et Verbum caro factum est”

0
Immobiliare Max

Grande partecipazione di pubblico ieri al museo diocesano di Monreale, a partire dalle 17;30, per l’inaugurazione della mostra “Et Verbum caro factum est”, in cui vengono esposte opere di proprietà del museo diocesano stesso, del comune di Monreale e della biblioteca Ludovico II De Torres. La mostra rimarrà aperta al pubblico fino al 23 Febbraio 2014.

L’esposizione ruota intorno al dipinto di Matthias Stomer “Adorazione dei pastori”, esposto grazie al contributo del Comune di Monreale, ma al suo interno possono ammirarsi anche altre opere di rara bellezza e di grande importanza storico-culturale, quali la “Pace” di Muzio Zagaroli e vari breviari e messali miniati su pergamena, fra cui un prezioso codice fiammingo del 1400. Non mancano diversi paramenti e arredi sacri, nonché un buon numero di bambinelli in ceroplastica e legno, provenienti dalla collezione del museo e da collezioni private.

Presenti all’inaugurazione l’Arcivescovo di Monreale Michelle Pennisi, il direttore del museo Maria Concetta Di Natale, il Vicedirettore Lisa Sciortino, che materialmente si è occupata dell’allestimento, l’architetto Bellanca in rappresentanza della soprintendenza ai beni culturali e l’assessore del Comune di Monreale Lia Giangreco.

Soddisfatta per il risultato della mostra la direttrice, professoressa Maria Concetta Di Natale, che ha sottolineato come questa sia la quarta mostra organizzata dal 2011 ad oggi dal Museo Diocesano, rimarcando la sinergia fra istituzioni che ha reso possibile esporre molte delle opere presenti.

L’Arcivescovo Pennisi così commenta la mostra: “L’arte si fa veicolo per una efficace trasmissione del messaggio evangelico per condurre il fedele allo stupore di fronte ai fatti salienti del mistero della salvezza, raffigurati in modo mirabile. Il nostro desiderio di bellezza è una realtà già presente in Gesù bambino che tende ad investire ogni uomo e ogni donna, che riscoprono la loro dignità nell’essere creati ad immagine e somiglianza di Dio.”

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.