Primi freddi: le scuole primarie di Pioppo e Villaciambra lamentano la mancata accensione dei riscaldamenti

0
acqua park

Il freddo è arrivato. Sembra un’affermazione banale, ma così banale non è.

Perché, alle prime avvisaglie della stagione invernale, iniziano anche i primi disagi.

Già ieri, nella frazione di Pioppo, con la colonnina di mercurio che segnava i tre gradi, i genitori avevano protestato per la mancata accensione dei riscaldamenti nel plesso scolastico “B. D’Acquisto” che ospita la scuola primaria.

Ma la protesta e le rimostranze da loro avanzate non hanno sortito l’effetto sperato.

Il collaudo e l’accensione del sistema di riscaldamento, che sarebbe dovuto avvenire nella giornata odierna, non è infatti ancora stato effettuato.

I genitori degli alunni della scuola di Pioppo hanno quindi deciso di non portare a scuola i loro figli, nessuno escluso, rinunciando a malincuore al diritto allo studio, ma rivendicando la necessità di avere un ambiente scolastico vivibile.

Per questo hanno inutilmente tentato di contattare il Sindaco Di Matteo, ed in seguito hanno sentito il segretario comunale dott. Sunseri, il quale li avrebbe rassicurati riguardo l’avvio delle procedure necessarie, pur non comunicando alcuna notizia riguardo i tempi.

Per tale ragione i presenti hanno deciso di portare la loro protesta al Consiglio Comunale che si svolgerà domattina, se entro le 9,30 dello stesso giorno non vi saranno novità sull’espletamento delle operazioni di collaudo ed accensione della caldaia.

Ricordiamo che il territorio di Monreale rientra nella zona C prevista dal DPR 412 del 26 agosto 1993, e che quindi i riscaldamenti dovrebbero essere accesi dal 15 Novembre al 31 Marzo.

La stessa situazione si riscontra nel plesso “G. Albano”, che ospita la scuola primaria della frazione di Villaciambra, anche se lì i genitori hanno portato i figli a scuola, attendendo la giornata odierna prima di attuare delle forme di protesta, che saranno le stesse concertate con i genitori di Pioppo.

Dalla dirigente scolastica, Patrizia Roccamatisi, sono arrivate parole di solidarietà nei confronti degli alunni per la situazione che stanno subendo, sottolineando la possibilità di partecipare alla protesta e l’impegno della scuola nel tentare di garantire il corretto funzionamento del sistema di riscaldamento, con le dovute sollecitazioni presentate già a Novembre.

Ha inoltre comunicato di essere stata contattata dall’Ingegnere Cassarà del Comune di Monreale, il quale avrebbe assicurato lo svolgimento dell’intervento di pre-accensione per domani mattina.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.