Dopo la “minaccia” di Massimiliano Lo Biondo iniziano i lavori in via Agonizzanti

0
tusa big

“Se non sarà ripristinato il basolato distrutto e non sarà ripristinato il ciottolato, scriverò alla Sovrintendenza e alla Procura”. E’ stata questa, nei giorni scorsi, la “minaccia” del consigliere comunale Massimiliano Lo Biondo in seguito ai lavori iniziati a non più ultimati da parte di una ditta esterna, incaricata dall’Enel, per il potenziamento della rete elettrica in via Agonizzanti.

E’ dovuto ricorrere quindi alle maniere forti Lo biondo affinché la ditta ripristinasse il manto stradale e una parte di basolato distrutto dagli scavi. Detto, fatto. Gli operai hanno in questi giorni iniziato l’operazione di ricostituzione della strada per riportarla alle condizioni antecedenti ai lavori.

Il compito degli operai, come si vede dalle foto, (da notare la presenza di rifiuti alle ore 15.00 N.d.R.) è stato quello di asportare lo strato di asfalto che non era stato messo a regola d’arte durante i lavori precedenti e di tentare di ricostruire i pezzi di grigio di Billiemi del basolato e del marciapiedi. I lavori termineranno a breve.

“Sono felice che si stia intervenendo per il ripristino dei luoghi – afferma Massimiliano Lo Biondo – ma ritengo non sia normale che per ottenere il rispetto dei luoghi e delle regole si debba fare la voce grossa, rilevo che questa è la seconda volta”.

Non è nuovo infatti il Consigliere comunale a questi tipi di denuncia “Questa situazione – continua – è accaduta altre due volte in prossimità di Piazza ‘Canale’. Sarebbe opportuno che da adesso in poi gli uffici preposti attenzionassero con rigore tutti casi simili a Monreale centro e frazioni”.

{gallery}agoniz27-11{/gallery}

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.