ANCHE MONREALE PRESENTE ALLA MANIFESTAZIONE REGIONALE DELLA CISL SICILIANA

0
acqua park

Il segretario regionale Maurizio Bernava, ha chiesto allo Stato, alla Regione Siciliana ed agli enti locali di concorrere insieme a recuperare le risorse necessarie a superare la crisi, liberando la spesa pubblica da vincoli ed interessi speculativi, rendite di posizioni, privilegi, sprechi e clientele politico-affaristiche consolidate ormai da anni ad ogni livello.

“Siamo scesi in piazza, ed eravamo davvero tantissimi, – ha dichiarato Giacopelli – per spingere con forza il governo ed il parlamento siciliano, ma anche tutte le forze politiche dell’isola, a lavorare uniti per assumere come priorità l’emergenza della crisi e per avviare immediatamente il confronto sociale, dando una strategia alla Sicilia sulla prossima legge di stabilità e sull’utilizzo dei fondi comunitari 2014-2020, senza ovviamente trascurare le problematiche che riguardano gli oltre ventimila lavoratori precari che ancor oggi non hanno alcuna certezza sul loro futuro”. Comunicato stampa CISL.

 

Alla fine del corteo, il governo regionale ha ricevuto il sindacato. Crocetta ha affermato che bisognerà aspettare che il Ministero della Pubblica amministrazione formalizzi la circolare esplicativa della legge del 101/2013 e per questo si aspetta il visto della Corte dei Conti. Il Governo regionale, comunque, sembra voglia impegnarsi per prorogare tutti i contratti dei precari fino al 2016, essi verrebbero poi assunti su base territoriale e con diritto prioritario di prelazione, “ma una razionalizzazione della spesa pubblica”, ha affermato Patrizia Valenti, assessore alle Autonomie locali, “deve essere avviata anche nei Comuni, e il piano di stabilizzazione partirà soltanto nel momento in cui verranno avviati i pensionamenti”.

 

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.