Bancarelle in Piazza Guglielmo II: incontro ieri in Soprintendenza

0
tusa big

Incontro, nella mattinata di ieri, presso la Soprintendenza ai Beni culturali di Palermo fra l’architetto monrealese Maria Ferraro, alcuni commercianti delle bancarelle precedentemente site in Piazza Guglielmo II e l’architetto Bellanca, del Servizio Beni Architettonici ed Artistici della stessa Soprintendenza.

La discussione si è resa necessaria dopo che i proprietari avevano dovuto spostare le bancarelle dalla piazza del centro storico monrealese, a seguito di una multa subita nei giorni scorsi.

Durante l’incontro, sono state poste in chiaro le condizioni di permanenza delle bancarelle nella stessa piazza.

Secondo la normativa vigente, infatti, nulla osta al posizionamento delle stesse, purché in posizione non adiacente ai muri perimetrali dei beni storici, e soprattutto, purché le stesse siano mobili, contenute nel numero e di dimensioni non eccessive, e vengano spostate in altri luoghi negli orari di chiusura.

Vengono confermate, nella sostanza, le motivazioni dei verbali di contestazione emessi dalla polizia municipale di Monreale, ma con una sostanziale apertura verso eventuali richieste di autorizzazione nei confronti della Soprintendenza.

Ad oggi, infatti, nessuna autorizzazione era mai stata richiesta alla stessa, che aveva semplicemente ricevuto copia per conoscenza delle varie determinazioni sindacali.

Le possibili soluzioni prospettate sono state quelle dello spostamento delle bancarelle in Via Torres, ove verrebbero meno alcuni dei vincoli presenti in Piazza Guglielmo, o dell’adeguamento alle restrizioni previste per lo stazionamento in Piazza Guglielmo II.

L’incontro è stato organizzato su suggerimento dell’avvocato Salvino Caputo.

Interpellato in merito, il Sindaco Filippo Di Matteo, si è accodato alle aperture della Soprintendenza per quanto riguarda la disponibilità al rilascio delle autorizzazioni necessarie, ribadendo contestualmente la necessità dei commercianti di attenersi alla normativa vigente.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.