Tonino Russo: “I forestali non ottengono un vantaggio ma un enorme danno dagli incendi”

0
acqua park

L’incendio che ha devastato negli ultimi due giorni il territorio di Pioppo si è lasciato dietro un cumulo di cenere ma anche di polemiche.

Coincidenza ha voluto che diversi lavoratori della forestale riprendessero a lavorare contemporaneamente al divampare degli incendi, alzando un polverone sulla sempreverde accusa che vede gli stessi forestali responsabili dell’appiccamento degli incendi, come presupposto necessario per essere richiamati nelle squadre antincendio.

Il segretario provinciale della FLAI CGIL di Palermo, Tonino Russo, ci tiene a chiarire questo paradosso. “I lavoratori forestali subiscono sempre e solo un danno dall’incendio, perché nelle aree investite dalle fiamme non si può svolgere, per legge, attività lavorativa per i prossimi 5 anni. Quindi i forestali ne vengono solamente danneggiati, perché viene meno il luogo dove lavorare”.

L’attività di spegnimento di questi giorni ha invece visto circa una ventina di forestali, al momento sospesi dall’attività lavorativa, impegnati a svolgere gratuitamente l’attività antincendio.

“I forestali svolgono un numero di giornate lavorative già previsto dalla legge, indipendentemente dal verificarsi o meno degli incendi”, prosegue Russo.

“Condanniamo fortemente questi attentati al nostro territorio, e denunciamo il fatto che dietro gli incendi vi sono interessi che vanno al di là delle esigenze dei lavoratori”.

“Chiediamo all’amministrazione e alle autorità monrealesi e alla forestale che venga istituito un coordinamento, che coinvolga anche le forze volontarie e di vigilanza, al fine di presidiare il territorio”.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.