Massimiliano Lo Biondo risponde all’articolo pubblicato venerdì sera da Filo Diretto sulla presentazione del gruppo “Monreale è anche mia”

0
Immobiliare Max

“Venerdì 4 ottobre presso l’Aula Consiliare di Monreale si è tenuta la presentazione della gruppo “Monreale è anche mia” a sostegno della mia candidatura alle Primarie del PD.

Questo evento, più che la solita presentazione politica con al centro il solo candidato, voleva essere quasi una festa che desse un’idea della partecipazione e del coinvolgimento reale della gente al progetto che io mi accingo a rappresentare. E così è stato: dal giovanissimo moderatore ai tanti altri ragazzi che, dietro le quinte, hanno lavorato alla realizzazione dell’iniziativa; dalla presenza del “neonato” Salvo Campanella, ragazzo disabile capace di riportare i suoi bisogni personali su un livello di comunità, ai giovani di un’associazione (Hryo), che si occupa di progetti europei, valorizzata in altri comuni e non nella nostra realtà in cui hanno sede; passando per una delle firme storiche monrealesi del “Giornale di Sicilia” come Lorenzo Salamone, e dalle tante donne presenti che hanno dato il loro contributo con foto, video e/o interventi emozionati ed emozionanti. E’ così che una giovane donna come Maria Savona ha realizzato un bellissimo video e sviluppato un motivato ed entusiasmante intervento sulle criticità e la necessità del cambiamento nella nostra Monreale e in particolare nelle sue frazioni; Sara Autovino, giovane commerciante-artigiana, che ha manifestato il suo disagio come cittadina e operatrice del settore proponendo concreti interventi per cambiare piccole ma importanti realtà; gli interventi sulla scuola e sulle problematiche delle frazioni da parte di docenti e cittadini che vivono la “lontananza” da Monreale centro; l’intervento di Roberto Gambino, prima, e del sottoscritto che hanno chiarito la linea e la prospettiva politica da tenere ferma da qui (dalle Primarie) in avanti.

Tutti hanno sentito il bisogno di dare il proprio contributo e tra questi anche un ragazzo che è riuscito a creare dal nulla un’agenzia di eventi e che ha organizzato la logistica dell’incontro, mettendo a disposizione tutta la strumentazione (proiettore, microfoni, casse, ecc) e coinvolto alcune hostess che hanno accolto i tantissimi cittadini interessati alla presentazione, invitandoli a firmare i moduli per partecipare alle primarie. Il tutto in modo assolutamente gratuito e genuino. La figura di queste hostess, in un’iniziativa politica, può essere certamente opinabile ma è marginale in un contesto di autentica e genuina partecipazione che ha fatto respirare e toccare con mano la voglia e la possibilità del cambiamento per cui ci stiamo impegnando”.

Massimiliano Lo Biondo

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.