Oggi presentazione del gruppo di Massimiliano Lo Biondo: “Si Cambia”

0
Immobiliare Max

L’elogio della pazzia è stato il leit motiv della presentazione del gruppo di giovani che sostengono la candidatura di Massimiliano Lo Biondo alle primarie del PD.

Ad aprire i lavori Fabrizio Lo Verso, che ha spiegato l’identità del gruppo “che porta avanti idee e non interessi personali legati alla poltrona”. “Si Cambia” è la parola d’ordine che tiene unito questo gruppo di “pazzi”, come li definisce Lo Verso. “Le gambe sono tante e ci sentiamo più forti, siamo un gruppo di folli, e il più pazzo di tutti è Roberto Gambino”. Con questa presentazione il giovane militante del PD passa il microfono a Gambino, un veterano del partito, sostenitore delle primarie di partito.

Gambino, in una lettera aperta alla cittadinanza, riprende il tema della follia, necessaria a trovare il coraggio per “scontrarci con chi ha negli ultimi anni detenuto il potere”. La follia è l’unica strada per uscire dallo schema economico razionale della politica che non porta da nessuna parte.

Hanno pensato che le primarie nascondessero interessi e sotterfugi. Solo calunnie di chi non vuole la partecipazione dei cittadini che hanno valori e progetti”.

Un passaggio obbligato è stato dedicato a stemperare le polemiche scoppiate in questi giorni in seno al PD: ”Non esiste nessuna lotta intestina al partito, ma due linee politiche diverse. Una di chi guarda al cambiamento e alla partecipazione e un’altra di chi legittima la politica come affare di pochi eletti”.

Alla presenza del deputato regionale Fabrizio Ferrandelli e di un’aula, la Biagio Giordano, gremita di amici e curiosi, diversi giovani hanno sciorinato le loro idee per contribuire al cambiamento del paese.

In rispetto delle vittime del terribile naufragio dinanzi le coste di Lampedusa è stato osservato un minuto di silenzio.

Ad accogliere i partecipanti un gruppo di hostess col logo del cambiamento sul petto e gonna attillata alle cosce. 

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.