Chiusa la transazione tra comune di Monreale ed Enel Energia

0
tusa big

Importante risultato conseguito dall’amministrazione comunale nella trattativa con Enel Energia, società con la quale Monreale aveva contrato un grosso debito.

La condizione di morosità aveva costretto l’Ente ad essere relegato da anni nel regime della cosiddetta “salvaguardia”, che comportava l’acquisto dell’energia elettrica ad un prezzo maggiorato del quaranta per cento.

La trattativa, andata a buon fine, ha permesso all’Ente di rientrare nel regime di libero mercato, conseguendo quindi una riduzione del 40% del costo dell’energia, di azzerare gli interessi di mora e di abbattere del 15% la quota capitale del debito residuo.

L’assessore al bilancio, Giuseppe La Fiora, ha condotto la transazione. “Si conclude finalmente, con la firma e l’emissione dei mandati di pagamento – ha spiegato La Fiora – una transazione favorevole per il nostro Comune, durata alcuni mesi in cui si sono susseguite proposte e controproposte ed alla fine si è arrivati all’obiettivo. La riduzione dei costi, ed in particolare dell’energia elettrica, rappresentava uno dei tasselli su cui si basa il nostro Piano di Riequilibrio Pluriennale, ed averlo già centrato costituisce un importante risultato.

Anche se ancora la Corte dei Conti non ha ultimato l’iter di approvazione o diniego del nostro piano, la nostra Amministrazione si sta già muovendo lungo il percorso virtuoso con esso individuato, ed i risultati sono sotto gli occhi di tutti”.

“Abbiamo raggiunto un obiettivo importante – ha dichiarato il sindaco Filippo Di Matteo – che farà risparmiare tanti soldi al nostro Comune. E’ la dimostrazione, ancora una volta, che i sacrifici chiesti ai cittadini cominciano a dare tangibili risultati, perché il risparmio dei costi che realizza il Comune è un risparmio per i cittadini.

E’ chiaro che il nostro Ente oggi è nelle condizioni di potersi sedere ad un tavolo è trattare grazie al lavoro serio di risanamento svolto in questi ultimi anni. La riduzione del costo dei servizi, e dell’energia elettrica in particolare, era uno degli obiettivi del piano di riequilibrio, come ha ricordato l’assessore La Fiora, così come lo era la riduzione del 30% delle indennità di sindaco ed assessori, obiettivo anch’esso già realizzato. Possiamo con orgoglio affermare di avere finalmente avviato un percorso virtuoso che, passo dopo passo porterà grandi benefici a tutti, alleggerendo la gestione ordinaria dell’Ente e liberando risorse fisiche e mentali per una più razionale ed efficace programmazione”.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.