Goooooooooood Morning Monreale!!! 1.0

0
acqua park

Scusate questo mio inizio un po’ così schietto e sincero ma essendo in realtà un Pioppese (con la tristezza di non aver potuto scrivere all’inizio “Gooooooood Morning Pioppo!!”) non posso non incominciare questo decimo  mese che manca alle elezioni parlando di Partiti e candidati che proferiscono e discutono della scuola materna di Via Polizzi I-N-C-E-N-D-I-A-T-A.
L’hanno trovata.

Alcuni di loro l’hanno anche vista (bruciata) e molti di loro hanno spremuto all’osso le meningi per condannare questo orribile e vile gesto (quasi profetizzato un paio di volte nelle assemblee e negli incontri cittadini in questo anno e mezzo).

Iniziamo subito con il candidato sindaco, nonché Sindaco attuale, Filippo di Matteo che al giornale online monrealenews.it dichiara: “Sono molto amareggiato, anche perchè avevamo ottenuto il finanziamento per procedere all’avvio dei lavori di adeguamento ed avevamo già effettuato il sopralluogo dei tecnici”. Dichiarazione volta al passato come quando un dottore commenta la morte di un paziente che aveva avuto dei miglioramenti mentre era in coma. Dichiarazione triste, e aggiungerei preoccupante, che non trova assolutamente spazio, e forse per lui nemmeno una speranza, in una conclusione a modi di Braveheart Possono toglierci la vita, ma non ci toglieranno mai la libertà…. di riaprirla!”.

Vittorio Di Salvo, candidato alle primarie del Pd, tramite un comunicato stampa mandatoci, oltre a condannare il fatto e concentrarsi sull’importanza della scuola, dice: “Amministrazione comunale, forze politiche di maggioranza ed opposizione, associazioni, movimenti e semplici cittadini devono, da subito prodigarsi affinchè la scuola ritorni al servizio dei bambini”. Premettendo che ci sono mille modi per prodigarsi (premessa che può essere inserita davanti ad ogni politico che andrò a raccontarvi), purtroppo poi però all’iniziativa subito lanciata a tutti, dal Comitato Pioppo Comune, molti non si sono prodigati a rimboccare le maniche e andar a ripulire la scuola incendiata, e tra questi anche il Sig. Di Salvo.

E passando agli altri due candidati alle primarie del PD, non si rilevano dichiarazioni sull’accaduto. Salvatore Leto e Massimiliano Lo Biondo, zitti zitti, quatti quatti, sono saliti il 25 Agosto a ripulire la scuola. Leto probabilmente non aveva mai visto la scuola, cosa comune negli iscritti dei “piani alti” del PD monrealese di conoscere e ricordarsi delle frazioni solo nel periodo pre-elezioni, ma per Lo Biondo, a onor del vero, la scuola di Pioppo non gli è nuova. Infatti ricordiamo il suo impegno per velocizzare il fine lavori di un accesso per disabili alla scuola. Si prodigò per l’apertura di questo cancello ma ha aspettato un anno per “occuparsi” della chiusura di tutta la scuola.

Ma il PD dà la sua forte condanna all’accaduto con un comunicato stampa a firma del segretario Fabio Ganci. In una lunga nota riporta più o meno tutte le cose dette da tutti (se le saranno suggerite) ma alla fine esordisce con: “Ai cittadini di Pioppo dico solo una cosa, Monreale e’ con voi e non arretrerà di un centimetro dinanzi alla violenza”. Probabilmente visto il gran numero di esponenti PDini presenti alla giornata di pulizia della scuola, dice un qualcosa di vero, ma dimentica che sempre sulla stessa vicenda ,quando si è protestato in Piazza Manzoni, quando si è protestato in consiglio comunale, quando si è protestato nell’aula magna della scuola media, quando si è occupato l’asilo e quando si sono fatte le pulizie della struttura dopo altri 2 atti vandalici, loro non hanno arretrato, non c’erano completamente. Ma nuovamente qui, bisogna ricordare che siamo in un tempo similare alle attenzioni che un gatto dà al suo padrone quando vuole del cibo, infatti poi dover aver ottenuto quel che vuole, il padrone non esiste più.

ARCIpicchia all’alba nuova! Sempre sulla vicenda interviene con un comunicato stampa il movimento politico Cambiamo Monreale, con il suo portavoce Francesco Troia. Anche lui come gli altri blà blà blà piripiripì poroporo po’ e dice: “Non si può continuare a lasciare la società civile da sola a combattere le proprie battaglie di civiltà”. Lui a pulire con la società civile non c’era ma non la lascia del tutto sola, infatti partecipa alla giornata il co-fondatore del movimento, Gianluca castro.

Ma se si ironizza su chi ha detto o fatto qualcosa per il triste avvenimento si deve obbligatoriamente criticare chi invece non ha fatto nulla, il silenzio di molti politici è angosciante, sembra quasi che l’accaduto non li abbia smossi, ma non vi preoccupate, alle prossime elezioni ci ricorderemo anche di voi!

Ma per oggi chiudiamo con la questione scuola Materna di Pioppo. Domani vi racconteremo in pillole le varie “dichiarazioni/iniziative/corbellerie” che in questo mese i nostri politici candidati hanno detto.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.