Competitività: Sicilia in coda alle altre regioni europee

0
Immobiliare Max

All’interno della graduatoria delle Regioni più competitive d’Europa, stilata dalla Commissione UE, la Sicilia si attesta tra gli ultimi posti. Su 262 regioni censite, conquista, si fa per dire, la 235ma posizione, dietro la Calabria, e comunque ultima tra le regioni italiane. A seguire solamente alcune regioni Bulgare, Romene e greche. L’analisi fatta dalla Commissione UE fa riferimento al triennio 2010/2012

Rispetto al precedente triennio indietreggiano anche tutte le regioni del centro-nord Italia, comprese Emilia, Lombardia, Veneto, a testimonianza che anche le regioni più produttive e dinamiche della penisola viaggiano con una marcia più ridotta rispetto ad altre sorelle europee.

I parametri di calcolo dell’analisi della Commissione sono oggettivi. Tengono conto di quei fattori considerati alla base del funzionamento di un’economia, come qualità delle istituzioni, stabilità macroeconomica, infrastrutture, sistema sanitario, qualità dell’istruzione, quelli legati all’efficienza, come qualità delle università e dell’apprendimento permanente, l’efficienza del mercato del lavoro e le dimensioni di mercato, e quelli legati all'”innovazione, quali il livello tecnologico e l’innovazione.

Nonostante questa drammatica fotografia della situazione siciliana la politica va in vacanza. I lavori dell’ARS non si riapriranno prima del 18 settembre. Circa un mese di ferie per rinfrancare i nostri deputati dopo mesi di duro lavoro. Intanto la crisi cresce e i fondamentali negativi della nostra economia si cementificano sempre di più, mentre la discussione di agosto verte unicamente su rimpasti di governo e assegnazione di poltrone.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.