Una lettera per il sindaco Di Matteo, mittente: M5S Monreale

0
tusa big

“Da una notizia riportata sui media locali, siamo venuti a conoscenza del fatto che la società Alto Belice Ambiente S.p.A. ha presentato “il progetto di avvio della raccolta differenziata a Pioppo: costo 40 mila euro per la fase sperimentale” e che “adesso l’’ultima parola spetta al Sindaco, alla Giunta ed ai consiglieri che dovranno approvare la spesa”.

Questo è un argomento che suscita l’’interesse generale dell’’ormai sensibilissima Comunità Monrealese, la quale vive ancora fervidamente il ricordo degli episodi verificatisi lo scorso Febbraio quando, in occasione della deliberazione che aveva innalzato le tariffe TARSU per l’anno 2012, si è verificato una sorta di tumulto popolare, in occasione del quale, con voce unanime, la cittadinanza manifestava la propria indignazione ed il proprio dissenso.
Alla luce dei costi che la società d’ambito prospetta in merito al progetto per l’’avvio della raccolta differenziata a Pioppo, ci poniamo alcuni quesiti che vorremo porre al Sig. Sindaco al fine di garantire la massima trasparenza possibile sull’argomento e, più in generale, sull’operato della società Alto Belice Ambiente S.p.A.
Il primo quesito che vorremmo porre è il seguente: poichè all’art. 3 del Contratto di Servizio stipulato tra il Comune di Monreale e la società Alto Belice Ambiente S.p.A. in data 21/01/2005, si prevede che nel costo del servizio annuale rientri tra gli altri la “raccolta dei rifiuti solidi urbani sia in forma indifferenziata che differenziata nelle diverse modalità operative necessarie e nel rispetto della normativa di settore”, perché questa Amministrazione non ha preteso o pretenda che la società Alto Belice Ambiente S.p.A. rispetti il contratto sottoscritto e quindi si adoperi per la raccolta differenziata (a Pioppo ed in generale su tutto il territorio comunale) così come contrattualmente previsto e senza ulteriori aggravi? E qualora l’’Amministrazione avesse già avanzato tali richieste, quali atti sono stati posti in essere a tal fine?
Vorremmo evidenziare come, a distanza di quasi un decennio dalla nascita della società Alto Belice Ambiente S.p.A., in merito alla raccolta differenziata, si parli ancora di “fase sperimentale” da attuare attraverso un non meglio precisato “progetto” attraverso il quale si tenterà “di raggiungere in poco tempo l’obiettivo del 40 per cento di differenziato” (per il solo riferimento alla frazione di Pioppo).
Ai fini della trasparenza della Pubblica Amministrazione, ritiene possibile che tale progetto venga pubblicato sul sito istituzionale del Comune di Monreale affinché la cittadinanza tutta possa avere contezza di quanto in esso previsto e possa quindi giudicare scientemente le scelte effettuate dall’Amministrazione considerando anche che l’art. 11 del contratto di servizio tra l’’altro recita che ““La titolarità del servizio resta in capo al Comune che ne governa i processi…” e che “la Società”, quindi, dovrà rispondere ai cittadini e clienti del proprio operato…”?
Sottolineiamo anche il fatto che la trattazione del Piano Finanziario 2013 della società Alto Belice Ambiente S.p.A. e dello schema di contratto integrativo sui quali questa Amministrazione avrebbe voluto celermente e positivamente deliberare, sia deficitario di quella trasparenza opportuna e quanto mai dovuta, non solo al Consiglio, ma anche alla cittadinanza tutta.
Per tutte queste ragioni, e nell’’interesse di tutti i cittadini appartenenti al territorio Monrealese, il Movimento 5 Stelle, notoriamente riconosciuto come garante della trasparenza e del buon funzionamento delle Istituzioni, ritiene doveroso non smentirsi e seguire ancor più da vicino le sorti di tale progetto e dell’’operato dell’’Alto Belice Ambiente S.p.A. mediante una richiesta formale di accesso agli atti (già depositata nella giornata di ieri), la quale, dopo il seguito che l’’Amministrazione vorrà darle, consentirà di avere una visuale migliore sugli adempimenti e sull’operato sia della macchina comunale che della società d’’ambito”.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.