Monreale, due arresti nel fine settimana

0
acqua park

 I Carabinieri della  locale Stazione e del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Monreale hanno arrestato il palermitano Domenico Santoro, cinquantenne, gestore  di un ristorante. Il pregiudicato, a seguito di un controllo con ausilio personale e.n.e.l., è stato sorpreso ad alterare i consumi di energia elettrica relativi alla sua attività commerciale “Ristorante la Quercia”, sita in via Circonvallazione, mediante magnete posto sul proprio contatore  che li defletteva del 90%.

Sono scattate le manette anche per Giovanni Castelluzzo, nato a Palermo, classe 1977, residente a Monreale via P. Novelli. L’impiegato dell’ATO, già pregiudicato, a seguito di perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di gr. 22 di hashish divisa in n. 3 stecche e di 450 euro in banconote vario taglio, il tutto sottoposto a sequestro per le successive analisi di laboratorio del L.A.S.S. Carabinieri di Palermo.

Nell’occorso, con l’ausilio tecnici Enel, si accertava anche che il prevenuto aveva realizzato un allaccio abusivo alla rete elettrica mediante il quale sottraeva indebitamente energia per l’alimentazione della propria abitazione.Entrambi gli arrestati sono stati tradotti presso le rispettive abitazioni in regime di detenzione domiciliare in attesa di citazione diretta a giudizio.

 Dopo la convalida degli arresti, Santoro, è stato rimesso in libertà mentre per Castelluzzo, è stata disposta la misura cautelare in carcere, pertanto associato all’Ucciardone.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.