Grevio, Rillu comu ti veni!

0
Immobiliare Max

Definizione:

Il termine greviu, letteralmente ‘insipido’, nasce in ambito gastronomico. Con ogni probabilità coniato da una buona forchetta siciliana offesa dalla totale mancanza di gusto di una porzione di anelletti al forno, l’aggettivo si è, col passare del tempo, fissato nella similitudine “greviu comu a pagghia”’insipido come la paglia’. In questa espressione è possibile ravvisare tutta la solidarietà dell’uomo siciliano, da sempre caratterizzato da una sensibilità fuori dal comune, nei confronti dei suoi amici ovini ed equini, costretti a cibarsi di quanto di meno gustoso il pianeta Terra abbia da offrire: il fieno.

In virtù del solito slittamento semantico, tipico di tutte le lingue naturali, da un dominio all’altro dell’esistenza, greviu ha progressivamente acquisito un’accezione più astratta: in riferimento ad un essere animato, l’aggettivo indica infatti un individuo privo di slanci emotivi, piatto, anaffettivo ed alquanto pigro. Qualunque attività gli si proponga, qualsiasi storia, per quanto incredibile, gli venga riferita, il greviu risponderà con la sua solita indifferenza, riservandoci un’espressione tanto apatica quanto indisponente.

Affine a greviu è un altro aggettivo, in realtà un composto derivato dalla giustapposizione di un verbo e di un sostantivo, che può essere ricondotto, anch’esso, alla sfera culinaria. Si tratta di passapitittu, letteralmente ‘che fa passare l’appetito’, termine riferito a chi svilisce l’inventiva di chi lo circonda boicottando inviti e declinando proposte.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.