Monreale, furto in bene confiscato alla mafia

0
Immobiliare Max

Un ennesimo atto di inciviltà si è compiuto nelle campagne di Monreale tra il silenzio e la noncuranza della società. È stata rubata la rubinetteria dei bagni e della cucina nella villa confiscata in contrada Piano dell’Occhio e affidata dal Comune di Monreale all’associazione Aurora onlus per finalità sociali. I ladri sono entrati rompendo la recinzione laterale della villa e danneggiando una finestra. 
“Si tratta di un piccolo furto – afferma Ivana Calabrese presidente dell’associazione – che ha però creato un grande danno, perchè sono stati distrutti tutti i sanitari e la cucina, senza contare che bisognerà ripristinare recinzione e finestra; visto i continui danneggiamenti saremo costretti ad installare un impianto di videosorveglianza anche se non possiamo permettercelo”. L’associazione aveva subito dei danni anche a metà maggio 2011.
Un fatto che fa pensare, e non poco.

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.