25 Aprile, anniversario della Resistenza, fine dell’occupazione nazista e del ventennio fascista VIDEO

0
acqua park

La manifestazione è iniziata alle ore 9.00 con l’omaggio al patriota monrealese Biagio Giordano che venne fucilato nel carcere di Imperia dai tedeschi, il 15 febbraio del 1945. Biagio Giordano nacque il 18/05/1924 ed è l’unico partigiano monrealese morto durante la Resistenza. Cominciò a lavorare nel cantiere navale di Palermo ma fu trasferito presto ad Imperia da dove decise di unirsi ai partigiani.

Una pagina della nostra storia:

A partire dal mese di gennaio del 1945 ci furono incessanti rastrellamenti nella zona di Imperia, contro le formazioni partigiane della 2^ Divisione d’Assalto Garibaldi Felice Cascione. Nella prima decade del mese, i tedeschi catturarono alcuni renitenti alle chiamate della Repubblica Sociale Italiana che furono trucidati. Durante gli scontri due tedeschi rimasero sul terreno; i partigiani li seppellirono nelle vicinanze di Costa d’Oneglia. I rastrellamenti continuarono anche nel comune di Imperia.

Il comando germanico, in seguito alla scomparsa dei due tedeschi, annunciava che, se non si fosse provveduto alla loro liberazione, venti ribelli sarebbero stati fucilati. Successivamente i nazisti vennero a conoscenza della morte dei due soldati e mandarono perciò davanti al loro Tribunale militare venti antifascisti, tra questi il monrealese Biagio Giordano. Riconosciuta la loro colpevolezza, il Tribunale pronunciò la sentenza di morte che venne eseguita, per alcuni di loro, il 31 gennaio 1945. Dai documenti risulta che altri furono fucilati nei giorni successivi e in luoghi diversi. Biagio Giordano (nome di battaglia Biagio) fu ucciso il 15 febbraio 1945 alle 5.00 del mattino.

Monreale gli ha intitolato l’aula consiliare, il monumento in via Pio La Torre e una strada.

Video della manifestazione di stamattina.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.