Ancora arresti a Monreale per furto di energia elettrica

0
tusa big

Nei giorni scorsi, a Monreale, nella frazione di San Martino delle Scale (PA), i Carabinieri, a seguito di controlli eseguiti con l’ausilio di tecnici della società E.N.E.L., hanno arrestato in flagranza del reato: 
– B. m., nato a Palermo classe 1986, San Martino delle Scale, disoccupato pregiudicato;
– Due pensionati: G. b., nato a Monreale classe 1950; e V. s., nata a palermo classe 1950.
Gli arrestati avevano manomesso il proprio contatore affinché registrasse consumi inferiori rispetto a quelli effettivi.

Sono stati invece deferiti in stato di libertà per il reato di furto aggravato:
– T. g., nato a Palermo classe 1975, residente a Monreale (via Linea Ferrata), commerciante; e la moglie, M. n., nata Palermo classe 1976, casalinga.

I due coniugi avevano alterato e successivamente ripristinato il proprio contatore, registrando consumi inferiori a quelli effettivi in percentuale da quantificare.

Inoltre, sono stati arrestati anche:
– C. m., nato a Palermo classe 1957, residente a S. Martino delle scale (via sm32), commerciante; e
– G. v., nato a palermo classe 1978, residente a Monreale, nella Frazione Villaciambra, commerciante ortofrutticolo con rivendita sita in via VC5.
Gli arrestati sono stati portati presso la propria dimora in regime di arresti domiciliari. Dopo la convalida dell’arresto, nel corso dell’udienza, si sono avvalsi del patteggiamento della pena a 4 mesi di reclusione e 200 € di multa pena sospesa, pertanto rimessi in libertà.

Nel corso dei vari controlli eseguiti a Palermo ed in Provincia, i militari dell’Arma coadiuvati dal personale specializzato della società E.N.E.L., hanno accertato, che i vari trasgressori, avevano utilizzato cavi volanti non idonei a supportare gli intensi flussi di energia elettrica ed in molti casi le abitazioni non erano dotate di dispositivi salvavita.
Pertanto, il rischio di incendi scaturiti per sovraccarico o corto circuito è molto alto, così come la possibilità di rimanere folgorati.

Ecco i dati relativi agli arresti e le denunce, eseguite dai Carabinieri dall’inizio dell’anno fino alla data odierna, relativi ai furti di energia elettrica e truffa:
– nr. 65 persone tratte in arresto, di cui 54 uomini e 11 donne;
– nr. 72 persone denunciate in stato di libertà di cui 53 uomini e 19 donne.
Tra questi varie categorie: casalinghe, impiegati, disoccupati, pensionati, commercianti, ambulanti, ristoratori, panettieri, macellai, bar, paninerie, giostrai, fruttivendoli, associazioni sportive, pregiudicati e persone sottoposte agli arresti domiciliari nonché nullafacenti e cittadini extracomunitari.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.