STABILIZZAZIONE OPERAI FORESTALI: PROPOSTA DI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE

0
tusa big

Prosegue la campagna di lotta del SIFUS per coinvolgere tutti i lavoratori forestali siciliani per l’accoglimento della proposta di legge di iniziativa popolare sulla stabilizzazione, in un quadro di pubblica utilità. Per raggiungere questo obiettivo il Sifus si propone di incontrare tutti i gruppi parlamentari all’ARS, il Presidente dell’ARS e il Presidente Crocetta per rappresentare loro le ragioni della proposta.

Maurizio Grosso, segretario generale del SIFUS, durante l’incontro con Ardizzone, ha avuto modo di dimostrare come, “integrando e modificando la L.R. 14/06 con compiti legati alla messa in sicurezza del territorio, è possibile recuperare ingenti risorse dai fondi strutturali (sgravando le casse regionali) e stabilizzare tutti. In base a questo meccanismo di integrazione dei compiti, i lavoratori forestali siciliani lavorerebbero nel corso dell’anno, in maniera programmata e virtuosa: un periodo per la salvaguardia dei boschi e, l’altro periodo, per la messa in sicurezza del territorio (il 70% dei comuni siciliani è a rischio idrogeologico)”. Il presidente dell’ARS si è dichiarato interessato a soluzioni che riguardino la stabilizzazione e il lavoro per 365 giorni all’anno.

Continueranno, in questi giorni, gli incontri anche con altri deputati regionali, tra questi Ferrandelli, segretario della Commissione Ambiente e Territorio. La Commissione Ambiente e Territorio ha competenze, infatti, oltre che in materia di lavori pubblici, comunicazioni e trasporti, turismo e sport, anche in assetto del territorio, ambiente e foreste. Il presidente è Trizzino, vicepresidenti sono Malafarina e Tamajo.

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.