ROTAZIONE DEL PERSONALE: LA STORIA INFINITA

0
tusa big

 

Nel precisare che personalmente non mi sono mai permesso di chiedere il trasferimento di nessuno, nè avrei alcun titolo o motivo per farlo, ritengo che l’iniziativa assunta dai due consiglieri (dai quali sono politicamente distante) sia assolutamente legittima e pienamente condivisibile: peraltro, l’Amministrazione Comunale è stata ufficialmente sollecitata da esponenti di tutti i gruppi consiliari a dare concreta attuazione alle prescrizioni del “Codice Vigna”.

Ricordo poi a chi avesse problemi di memoria che già diversi mesi orsono avevo proposto di organizzare qui a Monreale un dibattito pubblico sulla “rotazione del personale”: aspetto adesso di sapere dove, quando e con chi sarà possibile discutere della questione, in modo da dar spazio al “chiarimento ben preciso” che il Sindaco giustamente invoca.

In ogni caso, senza impegnarsi in alcuno “sforzo di fantasia” e senza arrampicarsi su scivolosi specchi, per sapere dove intervenire nella “rotazione” basta riferirsi alla semplice, chiara ed inequivocabile norma contenuta nell’art. 14 del “Codice Vigna” e tener conto dei relativi “profili applicativi” definiti dal decreto assessoriale del 15 dicembre 2011: cito norme che di certo il segretario ed i dirigenti del Comune conoscono perfettamente.

Ricevi tutte le news

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.