MAURIZIO GROSSO: ANNO NUOVO VITA VECCHIA PER IL COMPARTO FORESTALE

0
tusa big

foto MGComunicato stampa del segretario generale SiFUS, Maurizio Grosso, in risposta al “Blocco forestali assunti a tempo indeterminato”, secondo quanto previsto dalla Legge di Stabilità, presentata all’ARS dalla Giunta Crocetta.

Nel biennio 2013-2014, infatti, il contingente degli operai forestali assunti a tempo indeterminato e a garanzia occupazionale, sarà bloccato. Il tetto massimo del numero dei lavoratori sarà “congelato” alla data del 31 dicembre 2012. Non si sostituiranno, quindi, i lavoratori fuoriusciti.

COMUNICATO STAMPA

ANNO NUOVO VITA VECCHIA PER IL COMPARTO FORESTALE. CHIESTO UN INCONTRO CON IL GOVERNATORE CROCETTA ED AI CAPOGRUPPI PER RIBADIRE COME IL COMPARTO AGROFORESTALE SI CONTIENE E SI RILANCIA ATTRAVERSO LA STABILIZZAZIONE IN UN QUADRO DI PUBBLICA UTILITA’. Altro che recupero e salvaguardia del patrimonio boschivo, altro che lotta al dissesto idrogeologico del territorio, altro che creazione dell’ossigeno, altro che difesa di chi vive con 600 euro al mese, in occasione della Manovra Finanziaria di fine dicembre, il Governatore Crocetta, ha buttato giù la sua vera maschera nei confronti dei lavoratori forestali: li considera alla stessa stregua delle auto blu e di tutti i privilegi che hanno messo in ginocchio la Sicilia. Detta manovra infatti, nel biennio 2013-2014, prevede il blocco dello scorrimento della graduatoria per i forestali a tempo indeterminato e per quelli con garanzia occupazionale (101isti e 151isti), fissando di fatto, il tetto massimo, nel numero dei lavoratori alla data del 31-12-2012. Pertanto, non si procederà alla sostituzione dei lavoratori fuoriusciti per qualsiasi motivo. Il SiFUS respinge con forza questo tipo di provvedimento contro i lavoratori forestali che continuano ad essere considerati, anche da questo Governo, un peso anziché una risorsa. Il SiFUS ha chiesto, pertanto, un incontro urgente al Governatore Crocetta e a tutti i capogruppi parlamentari all’ARS per affrontare il tema del futuro del comparto agroforestale in Sicilia. Nell’occasione dell’incontro, verrà ribadita la necessità di accelerare l’iter procedurale di approvazione della proposta di legge di iniziativa popolare con la quale 25 mila siciliani chiedono la stabilizzazione di tutti i forestali dentro una quadro di pubblica utilità. Detta proposta di legge, infatti, aggiunge ed integra l’attuale norma in vigore, attribuendogli competenze legate alla messa in sicurezza del territorio, offrendogli la possibilità di sgravare dalle casse del bilancio regionale e di reperire gran parte della copertura finanziaria dai fondi europei. Catania 02-01-2013 Il segretario Generale SiFUS Maurizio Grosso, per info: 3358431907 SiFUS (sindacato forestali uniti per la stabilizzazione) Segreteria Generale Via Ughetti,75 tel 0957158147 Catania Il SiFUS (sindacato forestali uniti per la stabilizzazione) che ha presentato (attraverso una raccolta di firme) la legge di iniziativa popolare alla Regione Siciliana per la stabilizzazione di tutti i forestali, ha una sede anche a Monreale in via B. Civiletti 9, inaugurata a metà dicembre del 2012.  

Ricevi tutte le news

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.