IL CONSIGLIO COMUNALE APPROVA L’ADESIONE AL PIANO DI RIEQUILIBRIO PLURIENNALE

0
Immobiliare Max

27122012042Il 27 dicembre, in clima natalizio, il consiglio comunale con 22 presenti, 12 voti favorevoli,  9 astenuti e uno contrario, approva l’unico punto all’ordine del giorno: Adesione al Piano di Riequilibrio Pluriennale ai sensi del D.L. 174/2012 convertito in legge 213 del 7/12/2012.

Il dibattito, di quasi 3 ore, ha visto alternarsi al microfono l’assessore al bilancio La Fiora, il presidente dell’Organo di Revisione, Mancuso e i consiglieri Mirto, Grippi, Capizzi, Vittorino, Caputo, Romanotto, Venturella, D’Eliseo, Villanova, D’Alcamo,  Gelsomino, chiudendo con l’invito del sindaco al voto favorevole [seguirà VIDEO]. Il 18 dicembre c.a., la Giunta municipale aveva deliberato l’adesione al piano di Riequilibro Pluriennale tenuto conto degli elementi che connotavano, in maniera grave, la situazione finanziaria dell’Ente e che evidenziavano uno squilibrio strutturale di bilancio in grado di provocare il dissesto finanziario. Con le delibere delle sedute del 17/10/2012 e del 30/10/2012, il Consiglio Comunale approvava aliquote diverse da quelle stabilite dalla legge istitutiva del regolamento IMU, con conseguente venir meno di risorse di bilancio certe per il Comune. Rilevata la irrealizzabilità di un progetto di bilancio in equilibrio, per un disavanzo di 1.750.000 euro, la Giunta proponeva dunque di attivare le procedure di cui all’art. 243 bis del TUEL introdotto dal D.L. n. 174/2012. Oggi, con delibera immediatamente esecutiva, il Consiglio comunale approva, ed entro 60 giorni l’Ente dovrà adottare quei provvedimenti che andranno a garantire  la progettazione di interventi atti a spalmare il debito in 10 anni, impegnando anche le amministrazioni che verranno, cercando di evitare il ricorso al Fondo di Rotazione che alzerebbe al massimo le aliquote. Piera Autovino

Potrebbe piacerti anche

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.